Venezia

Coronavirus/Tende anche agli ospedali di Portogruaro, San Donà e Jesolo

Da oggi verrà installata una tenda nei pressi del Pronto Soccorso di Portogruaro e nei prossimi giorni anche a ridosso di quelli di San Donà di Piave e Jesolo.
Sono tende della protezione civile dall’utilizzo elastico ed attrezzate per accogliere un’eventuale incremento dei pazienti ricoverati.

“Le useremo appena operative – aggiunge l’Assessore alla Sanità, Manuela Lanzarin – per svolgere le attività di raccolta dei tamponi di controllo e verifiche sulle persone che si dovessero presentare, con lo scopo di alleggerire, almeno in parte, la pressione sulle strutture ospedaliere interne, evitando di intasare i reparti di Pronto Soccorso e di Malattie Infettive per attività non direttamente connesse alle loro specificità”

Ieri pomeriggio, lunedì 24 febbraio alle 15.30, il sindaco di Portogruaro Maria Teresa Senatore e i dirigenti comunali hanno incontrato i Comandanti delle Forze dell’Ordine, il Comandante della Polizia Locale e il referente della Protezione Civile per illustrare i contenuti dell’Ordinanza del Sindaco e delle prescrizioni rivolte al personale circa le misure di prevenzione del virus Covid-19, in base alla disposizione del 23 febbraio del Ministero della Salute e della Regione Veneto.

Sono stati illustrati i provvedimenti adottati, concordando il tempestivo e costante aggiornamento delle misure in linea con le direttive regionali e ministeriali sull’andamento dell’emergenza in corso.

Il Sindaco di Portogruaro, riunita la Giunta in seduta straordinaria lunedì, ha approvato un’ordinanza relativa alle misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-2019.
Allo scopo di evitare il diffondersi del coronavirus nel territorio del Comune di Portogruaro, richiamando integralmente le disposizioni della ordinanza a firma del Presidente della Regione Veneto e del Ministro della Salute del 23 febbraio, ha disposto, in base a quanto previsto dalla lettera a) dell’articolo 1:

«sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi in luogo pubblico o privato, sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico, anche di natura culturale, ludica, sportiva, religiosa, discoteche e locali notturni»;

l’annullamento delle manifestazioni previste per la giornata di martedì 25 febbraio nell’ambito del Carnevale;

la sospensione del mercato agricolo previsto per la giornata di mercoledì 26 febbraio;

del mercato settimanale previsto per la giornata di giovedì 27 febbraio;

la chiusura al pubblico della Biblioteca Comunale Nicolò Bettoni;

la chiusura al pubblico degli spazi museali della Città, compresi gli spazi espositivi di Space Mazzini in località Lugugnana, Casa Russolo in via Seminario e Galleria Ai Molini in centro storico.

I provvedimenti hanno efficacia fino a tutto il primo marzo.

Le stesse misure straordinarie per contrastare l’evolversi della situazione epidemiologica del coronavirus sono state adottate dal Comune attraverso la predisposizione della pulizia degli immobili comunali, raccomandando la massima e scrupolosa cura nella disinfezione delle superfici interne degli ambienti di lavoro, degli apparecchi telefonici, dei servizi igienici.

Al personale e ai dirigenti pubblici sono state fornite poi alcune indicazioni.
Si dovrà avere cura di aerare i locali con regolarità al fine di permettere il ricambio dell’aria.
Le postazioni di lavoro, specie quelle condivise, dovranno essere pulite a inizio e fine utilizzo, usando un panno carta monouso e un prodotto disinfettante idoneo, fornito opportunamente a ogni ufficio.

Stessa accortezza dovrà essere adoperata per la strumentazione a uso comune.
Gli uffici avranno cura di esporre in modo visibile le linee guida di prevenzione redatte dal Ministero della Salute, che sono in fase di distribuzione.
Gli accessi degli utenti agli uffici, compresi quelli dotati di sala di attesa, saranno limitati a una persona alla volta. Tale indicazione sarà resa nota tramite l’esposizione di indicazione in modo visibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button