Home -> Veneto -> Coronavirus: le novità nella nuova ordinanza Regione Veneto. A fare la spesa solo con mascherine e guanti

Coronavirus: le novità nella nuova ordinanza Regione Veneto. A fare la spesa solo con mascherine e guanti

La nuova Ordinanza della Presidenza della Regione Veneto del 3 aprile 2020 proroga fino al 13 aprile 2020 le misure previste dalla precedente ordinanza regionale 33/2020 (ovvero la chiusura di parchi e giardini pubblici; la possibilità di svolgere attività motoria o di accompagnare il proprio animale per esigenze fisiologiche, entro 200 metri dall’abitazione; la possibilità di apertura domenicale solo per farmacie, parafarmacie ed edicole; l’accesso agli esercizi commerciali per un solo componente del nucleo familiare, salvo comprovati motivi di assistenza ad altre persone).

Sono inoltre previste ulteriori misure.

In particolare:

a) è vietato lo svolgimento dei mercati o di analoghe forme di vendita (su area pubblica o privata) di generi alimentari, se non garantendo alcune condizioni minimali, tra cui: una perimetrazione se mercato all’aperto; la presenza di un unico varco di accesso separato da quello di uscita; sorveglianza, pubblica o privata, per verificare il rispetto delle distanze sociali e del divieto di assembramento, nonché controllare l’accesso all’area di vendita; per venditori e compratori, uso obbligatorio di guanti monouso e mascherine garantendo copertura di naso e bocca. Sul territorio urbano non si svolgeranno mercati, con l’eccezione di posteggi isolati e dedicati alla sola vendita di generi alimentari;
b) è vietata la vendita di prodotti florovivaistici, garden e simili, in autonomi punti vendita, tranne l’attività di consegna a domicilio; è prevista la loro commercializzazione negli esercizi commerciali legittimamente aperti ed in particolare negli angoli verdi dei supermercati. La manutenzione di aree verdi e naturali, pubbliche e private, è consentita (grazie a successiva disposizione del 4 aprile);
c) tutti gli esercizi commerciali, anche all’aperto, hanno l’obbligo di ammettere e far circolare solo soggetti con mascherine e guanti, verificando la copertura di naso e bocca, di perimetrazione dell’area, di mantenimento di un unico accesso e di ogni strumento per evitare assembramenti;
d) è possibile il commercio al dettaglio di articoli di cancelleria anche all’interno di esercizi di vendita di generi alimentari, che già prima svolgevano questa attività.

Permane l’obbligo, in ogni attività esterna consentita, di mantenere una distanza sociale di almeno 1 metro, oltre che di utilizzare ogni precauzione idonea ad evitare il contagio.
Ricordiamo a tutti i cittadini che è assolutamente necessario restare a casa il più possibile, spostarsi solo se strettamente necessario e mettere sempre in atto tutte le precauzioni necessarie ad evitare il contagio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*