Veneto

Coronavirus: in Veneto 2172 positivi e 63 deceduti. Il punto stampa di Zaia

Nel punto stampa mattutino, Zaia ha incontrato i giornalisti dopo essersi confrontato con i Direttori delle Uls del Veneto, con la Protezione Civile Nazionale e i Ministri Boccia e Speranza.
In apertura l’aggiornamento della diffusione del virus:
2172 positivi intercettati grazie alla campagna dei tamponi:
426 ricoverati in area non critica e 129 in terapia intensiva:
dimessi 120 e deceduti 63 (3 in più di ieri).

Primo e unico accorato appello: restare in casa !!
La politica varata dalla regione Veneto dimostra che le misure restrittive sono la misura giusta unita alla campagna dei tamponi per l’individuazione dei positivi e il loro conseguente isolamento fiduciario.
Zaia ha comunicato di aver dato mandato a tutte le Spisal del Veneto che inizino da domani mattina un controllo collaborativo, ma a tappeto, su tutte le aziende rispetto all’utilizzo dei dispositivi per la messa in sicurezza dei lavoratori.
Il Governatore ha di nuovo richiamato i modelli matematici che tengono sotto controllo l’evolversi del contagio, e questi modelli continuano a dare proiezioni preoccupanti che rischiano di mandare in totale emergenza la sanità veneta.
Per questo è pronto un piano di emergenza Coronavirus con dei centri Covid in ogni provincia.
All’occorrenza potranno diventare ospedali totalmente dedicati ai cittadini infettati e sono:

  • un’ala dell’ospedale di Belluno:
  • l’ospedale di Vittorio Veneto e l’ospedale San Camillo per Treviso;
  • l’ospedale di Dolo e l’ospedale Villa Salus per Venezia;
  • l’ospedale di Jesolo per il Veneto Orientale;
  • ospedale di Trecenta per la Polesana;
  • Schiavonia per il padovano;
  • Santorso per la zona Berica;
  • Borgo Roma e Villafranca per il veronese.

Questi ospedali ci permetteranno di avere 1300 posti letto per malattie infettive, 212 pneumologia e semi intensiva e 206 nuovi posti letto di terapia intensiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button