Friuli Venezia Giulia

Coronavirus: Fvg, tiene il numero degli sciatori nei poli montani

Il comparto turistico montano del Friuli Venezia Giulia continua a reagire alla crisi causata dall’emergenza coronavirus.

Lo confermano i primi dati raccolti dalla Regione attraverso PromoTurismoFVG: l’agenzia è impegnata con il proprio Comitato di crisi a contenere il calo delle presenze garantendo i servizi e la normale apertura dei poli sciistici regionali.
Da ieri inoltre è partita una massiccia campagna promozionale.

In particolare sono confortanti i dati relativi agli accessi degli sciatori ai sei poli sciistici di Forni di Sopra, Piancavallo, Zoncolan, Tarvisio, Sella Nevea e Sappada.
Oggi, al rilevamento delle 13.30, il numero complessivo degli ingressi alle piste dei sei comprensori è stato di 11.205 unità, non molto lontano dai 12.108 ingressi registrati sabato 22 febbraio, quando ancora l’emergenza non aveva raggiunto il picco mediatico.

Addirittura, i poli di Piancavallo e Zoncolan registrano un numero di ingressi superiore (Piancavallo oggi 1994 ingressi contro i 1748 di sabato scorso; Zoncolan 3963, contro i 3546).

“Il dato è confortante – commentano dal Comitato di crisi di PromoTurismoFVG – poiché evidenzia come il traffico pendolare non sia stato intaccato dall’emergenza.

PromoTurismoFVG si è anche spinta ad effettuare una prima proiezione delle presenze turistiche nel mese di febbraio.
Dalle risultanze dei dati raccolti a campione nelle strutture ricettive delle varie località turistiche è emerso un incremento importante delle presenze nei primi 20 giorni di questo mese rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button