Veneto

Coronavirus: chiusura anticipata al 10 marzo di Dolomiti Superski

Un comunicato stampa di Dolomiti Superski ha annunciato la chiusura delle sue zone sciistiche entro la fine della giornata di domani, martedì 10 marzo 2020, onde permettere un ordinato rientro dei turisti attualmente ospitati.

Plan de Corones, Alta Badia, Val Gardena/Alpe di Siusi, Val di Fassa/Carezza, Arabba/Marmolada, 3 Cime Dolomiti, Val di Fiemme/Obereggen, San Martino di Castrozza/Passo Rolle, Rio Pusteria-Bressanone, Alpe Lusia/San Pellegrino e Civetta, di comune accordo con le associazioni degli albergatori dei territori interessati e in coordinamento con le Autorità politiche competenti, hanno deciso in maniera autoresponsabile, la chiusura anticipata della stagione sciistica in corso, considerando il rapido propagarsi del Coronavirus COVID-19 sul territorio italiano e i potenziali rischi per i turisti, il personale e la popolazione locale in tutte le aree sciistiche servite dagli impianti di risalita di Dolomiti Superski.

Dall’elenco delle località sciistiche, non compare Cortina.
Non è un caso. A quanto pare c’è forte contrarietà ad adottare questa misura.
Solo nel tardo pomeriggio di quest’oggi si saprà se tutti i comprensori di Cortina chiuderanno i battenti o qualcuno rimarrà aperto.

Il Consorzio Dolomiti Superski ha voluto sottolineare che il provvedimento vuole tutelare la salute e la tranquillità di chi abita in questi territori, di chi vi lavora e di chi vi soggiorna.
La chiusura avverrà entro la fine della giornata di domani, martedì 10 marzo 2020, onde permettere un ordinato rientro dei turisti attualmente ospitati.

Siamo estremamente dispiaciuti di dover prendere questa decisione di carattere assolutamente eccezionale, ma riteniamo che questo passo sia di fondamentale importanza per arginare, per quanto possibile anche nei nostri territori ad altissima densità turistica, il rapido propagarsi del Coronavirus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button