Treviso

Cordignano/Il bambino di 5 anni che non è stato rapito

Comparso sui Social come appello per un bambino di 5 anni “rapito”, nei giorni scorsi ha destato una certa inquietudine leggere di un piccolo portato via dall’asilo.
Poche altre spiegazioni non avevano fatto che accrescere quell’inquietudine.
Il caso è di Cordignano e, nella versione ufficiale, ben diverso da ciò che, in buona fede, molti hanno rimbalzato su vari gruppi Fb convinti di aiutare una madre in difficoltà.


Si tratta infatti di un legittimo provvedimento di allontanamento dalla famiglia proposto dai Servizi Sociali e accolto dal Tribunale per i Minori di Venezia.
Una triste storia che racconta di un padre assente da tempo, una mamma con problematiche di dipendenza e di una nonna che fa quel che può.
Un bambino ed una mamma seguiti dalle assistenti sociali del Comune, con il piccolo ora affidato ad altra famiglia.
Una situazione ben diversa dunque, da quella descritta nel post “Rubato e portato via”, addirittura con la richiesta di contatti se qualcuno avesse visto il bambino in giro.


Bambino che non poteva certo essere, in giro, mentre la nonna era stata anche avvisata della consegna del piccolo e del provvedimento giudiziario.
Certo, si può comprendere lo stato d’animo di chi scriveva e forse c’è anche da sperare che il bambino possa tornare presto in famiglia, se non dalla mamma in difficoltà, almeno dalla nonna che infatti si sta battendo per lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button