Pordenone

Cordenons/Chiuso per 7 giorni il bar dove le mascherine non vanno di moda

Stamattina presto, venerdì 4 dicembre, personale della Questura di Pordenone hanno eseguito il provvedimento di sospensione della licenza, per 7 giorni, nei confronti dell’esercizio pubblico “Bar Jolly”, di Via Sclavons a Cordenons, provvedimento di chiusura disposto dal Questore della Provincia di Pordenone Marco Odorisio.

L’episodio che ha portato alla decisione del Questore risale a domenica scorsa, 29 novembre, quando, nel pomeriggio, un controllo della Polizia mostrava evidenti violazioni alle norme di contenimento della diffusione del COVID-19, con conseguente sospensione dell’attività per 5 giorni.

Approfondimenti degli agenti dell’Ufficio di Polizia Amministrativa di Sicurezza portavano poi a scoprire che 5 persone controllate all’interno del bar risultavano con precedenti.

A pesare è stato poi l’atteggiamento sia dei clienti stessi (anche loro inosservanti le norme anti covid) che dei gestori, palesemente ostili ed aggressivi nei confronti dei poliziotti, tanto da rendere necessario l’intervento di rinforzi delle Volanti.
Per quei fatti, la titolare del Bar è stata deferita all’Autorità Giudiziaria.

Un vizio ben radicato, al Bar Jolly, quello di fregarsene del virus.
Lo scorso 2 ottobre il bar era gia stato controllato dalla Polizia Locale che aveva sanzionato le due banconiere presenti per il mancato utilizzo del D.P.I (mascherina).
Alla luce di tutti questi episodi, il Questore ha adottato il provvedimento di chiusura per giorni 7 dell’attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button