Curiosità

Coppie che si riuniscono/Dopo mezzo secolo si ritrovano Bepi Pillon e Michele Zanlorenzi

Capita spesso, nella vita, di perdere di vista il primo amore.
Non soltanto sul piano sentimentale vero e proprio.
Quanti hanno dovuto riporre nel cassetto la loro vera passione per dedicarsi alle incombenze della vita?

Bepi Pillon, classe 1956, tra la fine degli anni ’60 e gli inizi dei ’70 era quella che si definisce in ogni attività sportiva “Una promessa”.
In coppia con l’amico Michele Zanlorenzi dominava nella specialità coppia del panorama giovanile delle bocce “raffa”, sia a livello regionale che nazionale.

Con Pillon il destino è stato, tutto sommato, molto generoso: lo ha si strappato per decenni ai campi delle bocce, ma per fargli fare il giocatore di calcio che dal suo paese, Preganziol, finì col giocare nella Juventus.
Era il 1972 e quindi smise di praticare l’antica arte delle bocce.

Come giocatore di calcio militò in varie squadre ed ebbe poi la fortuna di proseguire anche a bordo campo, allenatore di: Treviso, Padova, Genoa, Ascoli, Carpi, Pescara e lo scorso campionato a Trieste.

Ma dopo 50 anni, in questo 2021 Bepi Pillon ha ripreso in mano le bocce e ha anche ritrovato il vecchio amico Michele Zanlorenzi che milita ancora nella bocciofila Preganziol, anche lui ritrovato alle bocce dopo tanti anni di stop.
Manco a dirlo, i due sono tornati a fare coppia, in categoria C, esordendo ieri, domenica 24 ottobre, nel campionato regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button