Venezia

Coppia in manette. Un etto di eroina in casa

In tarda serata i Carabinieri di Mestre hanno arrestato una coppia per detenzione e spaccio di stupefacenti, lei italiana A.L. 35 anni e lui tunisino K.M. 31 anni.
Si tratta di vecchie conoscenze delle forze di polizia, poiché entrambi con precedenti.
Era da diversi giorni che i Carabinieri stavano monitorando i movimenti dei due orbitanti nella zona Terraglio/Favorita e del centro di Mestre, in particolare nel quartiere Piave.
I pedinamenti hanno consentito di individuare la base dei pusher, un appartamento sito al primo piano di Via Gioberti a Mestre.
Ieri sera è scattato il blitz.
I Carabinieri hanno bloccato i due sospetti accedendo all’appartamento.
All’interno sono stati trovati, grazie all’ausilio dei cani antidroga della Polizia Locale di Venezia, due sassi di eroina del peso di oltre un etto.
I militari hanno poi recuperato anche tutto il materiale necessario al confezionamento delle dosi.
Sequestrati anche quasi 1.500 Euro.
Per il pusher tunisino, si sono aperte le porte della casa circondariale di Santa Maria Maggiore, a Venezia, mentre al donna è stata posta agli arresti domiciliari presso la sua abitazione a Mogliano.
Gli investigatori sospettano che, a causa della qualità dello stupefacente sequestrato, la cellula fossa attiva nello smercio del pericoloso stupefacente tra i tossicodipendenti del centro di Mestre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button