Home -> Venezia -> Contro le baby gang continuano le misure della polizia
foto: archivio

Contro le baby gang continuano le misure della polizia

Questa mattina la Squadra Mobile di Venezia ha eseguito un’ordinanza di applicazione congiunta dell’obbligo di dimora e dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria a carico di due maggiorenni, J.O. di 18 anni e P.A. di 20 anni, ritenuti responsabili in concorso con altri, della rapina consumata in danno di un minimarket etnico a Mestre lo scorso 6 aprile.
Quel giorno, alle 20.30 circa, una decina di ragazzi è entrata nel minimarket tentando di comprare dell’alcool.
Al rifiuto del titolare che aveva dubbi sulla loro maggiore età, il gruppo ha messo a soqquadro il negozio, ha aggredito il titolare, minacciandolo con un coltello ed ha rubato l’incasso della giornata.
Le indagini hanno consentito di eseguire il 25 luglio scorso un provvedimento cautelare di collocamento in comunità a carico di un minore e di identificare altri due componenti del gruppo, a carico dei quali è stato emesso l’odierno provvedimento.
Con quelle di oggi sono oltre venti le misure emesse dalle Autorità Giudiziarie ordinaria e da quella per i minorenni, alle quali si affiancano, sul piano amministrativo, le numerose misure di prevenzione emesse dal Questore di Venezia volte a ridurre il margine di azione dei componenti di questi gruppi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*