Veneto

Conto alla rovescia per i Mondiali di sci a Cortina/In campo anche la Protezione Civile

Venezia – Tra le diverse forze che garantiranno lo svolgimento in massima efficienza dei Campionati mondiali di sci alpino a Cortina un ruolo rilevante lo avrà anche la Protezione Civile del Veneto coi suoi Volontari.
“Ci sono molte situazioni – dichiara l’assessore Gianpaolo Bottacin – tra cui certamente vanno considerati gli eventi sportivi di un certo rilievo, per lo svolgimento delle quali, al fine di ridurre l’impatto di tali situazioni sulle realtà locali, assume un’importanza strategica l’azione del sistema di Protezione Civile.

Tra questi certamente rientrano i mondiali di sci che inizieranno il prossimo 7 febbraio.
Per un’efficace collaborazione in prospettiva di questo importantissimo evento, con il Comune di Cortina avevamo iniziato un dialogo ancora nel 2019, mettendo a disposizione le nostre strutture regionali così da creare un efficace coordinamento del volontariato”.

“Purtroppo – prosegue Bottacin – a causa della pandemia, una delle caratteristiche di questi mondiali per la quale si è pensata maggior attenzione, ovvero la massiccia presenza di pubblico sulle piste come anche lungo il corso e le piazze di Cortina, non potrà esserci e conseguentemente anche il peso della rappresentanza dei volontari è stato ridefinito. Tuttavia, la Protezione Civile non mancherà di prestare la sua opera e continuerà a dare il suo prezioso contributo, soprattutto logistico, al fine di un’ottima riuscita dell’evento”.

Le organizzazioni di volontariato che interverranno sono state individuate dalle strutture regionali dell’Assessorato alla Protezione Civile con precisi criteri in modo da rendere il tutto massimamente efficiente, tenendo conto in primis di vicinanza territoriale, disponibilità delle dotazioni e specializzazioni richieste.

“La macchina messa in moto, prima delle problematiche connesse al Covid, prevedeva numeri decisamente più grandi – prosegue l’assessore – ma è ugualmente prevista la presenza di un centinaio di volontari al giorno, divisi per turni. Assicureranno la loro collaborazione fin dai giorni precedenti l’avvio delle gare in modo da rispondere alle necessità evidenziate dal Comune e dalla Fondazione Cortina 2021”.

“Ancora una volta, ai nostri volontari va il mio grazie e quello di tutta la Regione. Metteranno il loro tempo e la loro professionalità a disposizione della collettività gratuitamente – ricorda in conclusione Bottacin -. Come Regione garantiremo la copertura dei costi necessari per il rimborso delle spese relative ai trasferimenti e per quelle sostenute dai datori di lavoro per gli emolumenti versati ai propri dipendenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button