Veneto

Consumi natalizi/Per Confcommercio segnali di ripresa soprattutto per i beni durevoli

Confcommercio Veneto assieme ad Unioncamere del Veneto ha condotto un’indagine sui consumi natalizi per questo 2021, su un campione rappresentativo della regione Veneto.

Venezia – Con l’arrivo di dicembre comincia il periodo più importante dell’anno dal punto di vista dei consumi sia per l’avvicinarsi del periodo natalizio e delle festività che per l’avvio dei saldi di fine stagione a inizio gennaio.
I dati che andremo ad analizzare sono i primi risultati della collaborazione tra Confcommercio Veneto e Unioncamere Veneto per la realizzazione dell’osservatorio del Terziario di mercato e dei consumi.

L’indagine, realizzata tra il 6 e l’11 dicembre su un campione di 600 persone, evidenzia una buona partecipazione dei consumatori alle varie attività.
In particolare, durante queste festività, i veneti prediligeranno partecipare a feste e pranzi in famiglia (82,9%), fare acquisti (79,9%), e frequentare bar e ristoranti (58,1%).
Saranno invece meno orientati a fare viaggi (27,3%), a visitare mostre o musei (27,2%) e a frequentare palestre o piscine al chiuso (17,4%).
In base alla fascia d’età della popolazione, i giovani tra i 18 e 25 anni frequenteranno in modo più assiduo bar e ristoranti (91,8%) e cinema o teatri (65,3%).
Gli over 60 invece, frenati dalla paura di un possibile contagio, assumeranno un atteggiamento più cauto rispetto alle possibili attività da fare durante il periodo natalizio.

Graf.1 – Tipologia di attività che verranno svolte (% di risposte sul totale del campione)

Fonte: Osservatorio sul Terziario di mercato e dei consumi

Sul fronte della spesa media pro-capite, circa la metà dei veneti (49,6%) spenderà per gli acquisti tra i 100-300€.
Il 20,4% della popolazione spenderà tra i 300-500€ e un 18,1% meno di 100€.
Solo il 3,4% spenderà più di 1.000€.
Nelle fasce di spesa più basse si trovano i giovani dai 18 ai 25 anni (35,6%, non oltre i 100 euro), gli over 60 (5,3%) invece dichiarano di voler spendere anche cifre sopra i 1.000 euro.
Il clima dei consumatori è positivo e il periodo natalizio del 2021 sarà caratterizzato dalla volontà dei consumatori di trascorrere le feste con amici e parenti, dopo le ristrettive chiusure dello scorso anno.

Graf.2 – Spesa prevista per gli acquisti (% di risposte su chi farà acquisti)

Fonte: Osservatorio sul Terziario di mercato e dei consumi

In base alla tipologia di prodotto, gli acquisti dei veneti si concentreranno sui prodotti enogastronomici (91,2%), sull’abbigliamento e le calzature (79,1%), sui libri (69,2%) e sui prodotti per la cura della persona (68,6%).
Inferiori saranno le spese in articoli di orificeria, orologeria (31%) e in viaggi o biglietti per eventi (32,5%).
Sono i giovani (18-25 anni) che acquistano più libri, mentre per gli over 60 gli articoli meno acquistati sono viaggi e biglietti per eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button