Treviso

Conseguenze dell’ondata di contagi/Mom sospende le corse nelle prossime due domeniche: a casa un autista su 5

Treviso – Mobilità di Marca sospenderà tutti i servizi, urbani ed extraurbani, nelle giornate di Domenica 23 Gennaio e Domenica 30 Gennaio 2022.
L’eccezionale misura si rende necessaria, si legge in una nota diffusa dalla società, a seguito delle significative assenze di forza lavoro che stanno interessando l’Azienda.

“Siamo consapevoli che si tratta di una misura che ha un significativo impatto per la cittadinanza, tuttavia, – spiega il Presidente Giacomo Colladon – assieme all’autorità concedente, abbiamo valutato che la sospensione nei giorni festivi, a minore richiesta di mobilità, consentirà di concedere i riposi al personale di guida, rimodulandone la presenza in turno nelle giornate feriali.
In tal modo, contiamo di garantire un maggior numero di corse a favore di studenti e pendolari, dal lunedì al sabato ”.

Nella giornata odierna sono 195 le corse non garantite da MOM sull’intera rete di servizio (pari al 5,6% delle corse programmate), domani le corse non garantite saliranno a 213 (pari al 6,41% delle programmate).
Il numero dei conducenti complessivamente assenti raggiungerà nella giornata di domani le 106 assenze (in pratica, più di 1 su 5).
“In questo momento il problema maggiore è rappresentato dalle assenze per malattia che sfiorano le 70 unità – aggiunge il Presidente – cui si aggiunge un gruppo ormai stabile di circa 25 persone (10 esterni) assenti ingiustificati da metà ottobre.
Dobbiamo essere pronti ad affrontare anche il nuovo step del 15 febbraio prossimo, quando ai lavoratori over 50 sarà richiesto Green Pass rafforzato”.

MOM sta procedendo ad organizzare il servizio in situazione emergenziale – di giorno in giorno, in base alle assenze – cercando di privilegiare le corse negli orari di punta e a maggior frequentazione, con attenzione alle principali direttrici.
“Siamo consapevoli – conclude il dr. Colladon – che, ad una già complessa situazione scolastica, si aggiunge sul fronte dei trasporti un ulteriore disagio che ricade sempre sulle famiglie.
Siamo sicuramente spiacenti e vogliamo far sapere che tutti gli addetti MOM in servizio stanno compiendo il massimo sforzo, in termini di straordinari e servizi aggiuntivi, per minimizzare i disagi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button