Home -> Treviso -> Conegliano/Chiuso per 7 giorni il locale etnico della rissa del 17 luglio scorso
Foto: archivio

Conegliano/Chiuso per 7 giorni il locale etnico della rissa del 17 luglio scorso

La Questura di Treviso ha disposto la sospensione della licenza per la somministrazione di alimenti e bevande all’esercizio pubblico “Istanbul City Kebab” che si trova a Conegliano.
La decisione, per motivi di ordine pubblico e di sicurezza, anche per bloccare una situazione di pericolosità sociale evidenziatasi negli ultimi tempi.

Il provvedimento, che prevede la chiusura del locale per 7 giorni, è stato notificato al titolare dell’esercizio commerciale stamani, dopo le verifiche della Divisione Polizia Amministrativa della Questura trevigiana.

La misura è stata adottata perché più volte, durante i ripetuti controlli degli uomini del Commissariato, perchè il gestore era stato sorpreso con le serrante alzate in piena notte.

L’esercizio commerciale era stato sanzionato per aver violato l’Ordinanza del Sindaco che disponeva la chiusura dall’una di notte alle 5.00 del mattino, per quel genere di attività e per combattere gli abusi alcolici sempre più frequenti, in città, anche da minorenni.

Alla Questura erano poi arrivate numerose lamentele, nelle settimane scorse, di cittadini che riferivano di schiamazzi serali e notturni dagli avventori del locale.

La situazione è degenerata la sera del 17 luglio scorso, quando giovani di diverse etnie hanno dato vita ad una violenta rissa nel corso della quale uno dei giovani ha riportato lesioni gravissime e per questo era stato ricoverato in gravi condizioni presso il reparto di terapia intensiva del locale ospedale.

Il principale protagonista di quei fatti, un ragazzo senegalese, era stato poi arrestato dalla Polizia nel giro di sole ventiquattrore.

La “bonifica” della zona di Corte delle Rose ha poi portato all’identificazione di tre soggetti con precedenti penali, per i quali è scattato l’avviso orale deal Questore di Treviso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*