Venezia

Con la coca nel reggiseno/Loro a spacciare lui a casa a preparare le dosi

Ennesima operazione antidroga dagli uomini della Polizia Locale, a Mestre.
Un uomo e una donna, entrambi con precedenti, sono stati sorpresi in flagranza di reato per detenzione di sostanze stupefacenti ed arrestati dagli agenti del Nucleo Operativo della Polizia locale.
L’operazione antidroga è stata portata a termine nella serata di ieri, mercoledì 12 gennaio.

Gli investigatori erano venuti a conoscenza del fatto che la donna, una bulgara, utilizzasse un hotel nel centro di Mestre come base operativa per lo spaccio di cocaina nella zona di Corso del Popolo.
Individuata la struttura ricettiva in questione, dopo giorni di pedinamenti, gli agenti si sono appostati all’esterno ed hanno visto la presunta pusher uscire dall’hotel insieme ad un’altra donna, una macedone, per dirigersi a piedi verso i sottoportici di Corso del Popolo.

Intercettate dagli agenti in abiti civili e perquisite, anche con l’aiuto di un’unità cinofila, la prima è stata trovata in possesso di due dosi di cocaina nascoste nel reggiseno, la seconda di una dose di cocaina e una di marijuana.

La perquisizione è poi proseguita nelle stanze dell’hotel.
In quella dove alloggiava la donna bulgara sono spuntate circa 30 dosi di coca e due bilancini di precisione.
Nella stanza occupata dalla macedone, nei confronti della quale sono ora in corso accertamenti, è stato invece sorpreso il suo fidanzato, un italiano di 31 anni, con 75 grammi di hashish e materiale per il confezionamento.

I due arrestati vantano precedenti specifici, risalenti al 2019.
La donna era stata denunciata dal personale del Nucleo Operativo per detenzione di cocaina, l’uomo era stato arrestato due volte, sempre per detenzione di sostanze stupefacenti.
I due hanno trascorso la notte nelle celle di sicurezza per comparire oggi davanti al Giudice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button