Treviso

Chiarano, Castelfranco e Villorba: tre operazioni dei Carabinieri contro lo spaccio

Nelle ultime ore i Carabinieri del Comando Provinciale di Treviso hanno concluso alcune operazioni contro lo spaccio di stupefacenti .
In particolare, nella nottata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Conegliano hanno tratto in arresto un 33enne di origini marocchine per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, deferendolo anche per porto di armi od oggetti atti ad offendere, che, intercettato nella notte di martedì in atteggiamento sospetto nel territorio di Chiarano, è stato trovato in possesso di 2 grammi di cocaina, 60 grammi di hashish (altri 5 grammi in un calzino), un bilancino precisione e materiale da taglio e confezionamento.
Lo straniero al momento del controllo ha dato in escandescenze iniziando ad urlare tentando di mordere alle mani gli operanti e a scalciarli, rendendo necessaria la sua immobilizzazione forzata. Nel bagagliaio dell’auto è stata trovata una mazza da baseball.
L’udienza per direttissima ha convalidato l’arresto, il 33enne incensurato, è stato confinato al comune di residenza con l’obbligo, di rimanere in casa nelle ore notturne.

Nella nottata appena trascorsa, i Carabinieri della Compagnia di Castelfranco, hanno arresto un 31enne marocchino, bloccato dopo aver ceduto una dose di cocaina ad un suo “cliente”. La successiva perquisizione ha consentito di rinvenire 18 grammi di cocaina, già suddivisa in singole dosi, 20 grammi di hashish, e la somma di 860 Euro, ritenuta provento di spaccio. Il fermato, al termine delle formalità di rito è stato rimesso in libertà.

Infine a Villorba nella serata di ieri, in via Marconi, i Carabinieri si sono insospettiti di uno strano viavai . I militari hanno effettuato un controllo nel vicino parcheggio e hanno recuperato, all’interno di una siepe, un involucro in cellophane con un etto di “hashish”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button