Treviso

Centralina Arpav di Mansué: nelle ultime 48h PM10 alle stelle

L’attuale situazione climatica vede in atto una circolazione d’aria molto calda di origine nordafricana che raggiunge il bacino centrale del Mediterraneo portando un netto rialzo delle temperature al centro sud mentre nelle pianure del nord ecco il formarsi di nebbie e ristagno di polveri e inquinanti nell’aria.

In montagna il quadro termico è sorprendente con temperature attorno ai 16° a 1.500 metri, si tratta di un valore degno di nota.
Il culmine tra domani e venerdì.

Questo periodo, per chi vive in pianura significa anche respirare un’aria scadente.
Ecco perché è opportuno dare uno sguardo alle centraline dell’Arpav.
La qualità dell’aria è prevista in peggioramento specie nella fascia da Vicenza a Treviso con superamento del limite di 50 μg/m3.

Oltre ogni limite è quanto rilevato dalla centralina di Mansué che nelle ultime 48ore, soprattutto nelle ore serali registra picchi di PM10 superiori ai 100 milligrammi.

centralina di Treviso in via Lancieri di Novara

Solo la pioggia prevista a partire da venerdì sera porterà ad un leggero rimescolamento dell’aria.

centralina di Conegliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button