Venezia

Celebrati a Portogruaro i 200 anni dalla nascita di padre Bernardino

I massimi vertici del mondo francescano sono convenuti a Portogruaro per celebrare i 200 anni dalla nascita del venerabile padre Bernardino: a partire dal Ministro Generale dei Frati Minori padre Massimo Fusarelli, al Ministro Provinciale dell’Italia del Nord padre Enzo Maggioni, al Ministro Provinciale di sant’Antonio dei Minori Conventuali padre Roberto Brandinelli, oltre alle dirigenze di sette congregazioni religiose femminili sostenute e incoraggiate nell’800 da padre Bernardino, provenienti da tutta Italia.

Presenti alla cerimonia anche il vescovo della diocesi di Concordia Pordenone monsignor Giuseppe Pellegrini e il Sindaco di Portogruaro architetto Florio Favero.

Non è mancato il messaggio del Patriarca di Venezia monsignor Francesco Moraglia letto dal canonico di San Marco monsignor Giuseppe Camilotto.

Il Ministro Generale, prima nel suo intervento durante il convegno che si è svolto nel Duomo di sant’Andrea Apostolo e poi nell’omelia della messa concelebrata, ha messo in risalto come, nonostante la debolezza fisica e la salute malferma, padre Bernardino abbia messo in campo una straordinaria energia spirituale cogliendo i segni di una nuova epoca, e sapendo trasformare le difficoltà in opportunità.

E stato ricordato anche il francescano monsignor Luigi Padovese, figlio di genitori di Concordia e di Summaga, vescovo dell’Anatolia, che ha subito il martirio in Turchia il 3 giugno del 2010.
Era stato docente dello stesso attuale Ministro Generale all’Università Gregoriana di Roma.

Nel corso di una passeggiata lungo le vie della città padre Fusarelli si è soffermato davanti alla casa natale del venerabile Bernardino; poi ha ringraziato la signora Sira Picco Ciriani per la cura che pone nel custodire il capitello della Madonna del Palù, dove padre Bernardino si recava a pregare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button