Venezia

Cavallino Treporti rinuncia alla vecia

L’annuale edizione dei pavineri purtroppo non avrà luogo: l’effige della “vecia” sul canale del Pordelio, quest’anno, malauguratamente non sarà messa al rogo, né potranno esserne autorizzati altri aperti al pubblico, troppo assembramento e la presenza soprattutto di bambini e anziani, ha fatto propendere anche la Sindaco di Cavallino Treporti per questa decisione.

«Una decisione sofferta, questa pandemia non ha solo stravolto la nostra quotidianità, ma sta mettendo anche a dura prova le tradizioni più care del nostro territorio, ma non possiamo permetterci assembramenti come quelli che tali eventi inducono, è necessario per il bene di tutta la comunità,» la considerazione della sindaco Roberta Nesto.

«Dopo essermi confrontata con autorità e gli altri sindaci dei comuni del Veneto Orientale, il nostro Comune adotterà una ordinanza che, oltre a riprendere le misure cautelari in vigore ogni anno, limiterà l’accensione dei falò ai luoghi privati e alla sola presenza dei famigliari conviventi,» conclude la sindaco.
Il testo dell’ordinanza attualmente al vaglio dei sindaci e che può essere sensibile di ulteriori indicazioni provenienti da eventuali provvedimenti regionali, sarà reso esecutivo nei prossimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button