Venezia

Cavallino Treporti/40enne moldavo dietro le sbarre: lo attende la Giustizia del suo paese

Nel pomeriggio di ieri, martedì 9 febbraio, i Carabinieri di Cavallino Treporti hanno arrestato un 40enne moldavo, già costretto agli arresti domiciliari nella località balneare, per il reato di sfruttamento della prostituzione, estorsione, lesioni personali e possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi.
L’uomo, con vari precedenti, dallo scorso luglio, era agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico in località Ca’ Savio, per reati commessi in provincia di Teramo, ma stava per tornare libero.
Il Ministero della Giustizia del suo paese ne ha però nel frattempo chiesta l’estradizione e così il Ministero italiano ha richiesto alla Corte d’Appello dell’Aquila di valutare l’opportunità di trasferirlo in carcere dato che avrebbe potuto darsi alla fuga.
Ordine restrittivo che infatti ieri la Corte d’Appello dell’Aquila ha emesso, eseguito dai carabinieri che hanno condotto il soggetto alla casa circondariale di Venezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button