Treviso

Causa un incidente e scappa perchè senza patente. Smascherato, finisce denunciato

Dopo una lunga e attenta attività di indagine è stato individuato dalla Polizia Stradale di Castelfranco Veneto il conducente dell’autovettura Audi A4 che nella notte del 3 dicembre, lungo la via Ortigara in località Padernello di Paese, aveva causato un incidente stradale con due feriti per poi darsi alla fuga a piedi.

A farne le spese un uomo ed una donna che viaggiavano a bordo di una Fiat Punto i quali, nel violento impatto contro la Audi A4, erano rimasti feriti e bloccati all’interno del loro veicolo. Portati al Pronto soccorso dell’ospedale di Treviso sono stati poi ricoverati.

Nel corso della notte si era poi presentata una donna, cittadina del Marocco residente a Istrana al Pronto Soccorso dell’ospedale di Castelfranco Veneto dichiarando ai sanitari che era stata coinvolta in un incidente stradale.

Raggiunta poi dalla pattuglia della Polstrada la stessa ha riferito agli Agenti di essere stata lei alla guida dell’Audi A4.

Questa versione però non ha convinto gli agenti della Stradale.

La donna, accompagnata dalla madre, è stata convocata presso gli uffici della Polizia Stradale di Castelfranco Veneto dove messa di fronte alle gravi responsabilità penali ha fatto emergere che alla guida dell’auto c’era il marito, anch’egli cittadino del Marocco residente ad Istrana, che poi ha ammesso di essere stato in lui, in realtà, il conducente dell’Audi A4.

Lo stesso tentava di giustificarsi affermando che si era allontano dal posto perché era stato colto da un attacco di panico in quanto non ha mai conseguito la patente di guida.

Ulteriori approfondimenti di indagine hanno consentito nei giorni scorsi, ai Poliziotti della Stradale, dopo oltre un mese di lavoro, di attribuire le colpe al cittadino del Marocco marito della signora e denunciarlo per i reati di fuga ed omissione di soccorso.

Al soggetto sono state altresì contestate molte sanzioni amministrative per complessivi 6.000 euro, oltre a quelle penali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button