Treviso

Catalin Tecuceanu in gara domenica ad Istanbul negli 800

Silca Ultralite Vittorio Veneto in gara all’estero.
Domenica 16 febbraio Catalin Tecuceanu sarà infatti al via degli 800 nella Istanbul Indoor Cup, rinomata gara turca a invito.

Il 2020 per il romeno è partito con il bel risultato ottenuto a fine gennaio ad Ancona, dove ha fermato il cronometro sul tempo di 1’48’’77, che vale il nuovo primato personale indoor negli 800 e lo ha fatto salire al secondo posto della graduatoria nazionale che comprende anche gli stranieri (il 20enne è in attesa di ricevere la cittadinanza italiana).

Un’ascesa, continua, quella del mezzofondista allenato da Lionello Bettin, che nel corso del 2019 si è piazzato secondo tra le Promesse e quinto tra gli Assoluti, nella graduatoria che comprende i tesserati delle società italiane, sia italiani che stranieri per la distanza degli 800 outdoor con il crono di 1’47’’49 (che è anche personal best del ventenne).

Per lui c’è anche il sesto posto tra le Promesse nei 1500 con il tempo di 3’48’’74. Ora, per il già campione romeno degli 800 e dei 1500 Junior e medagliato nelle categorie assolute, il nuovo impegno agonistico all’Istanbul Indoor Hall, uno dei più veloci impianti d’Europa che nel 2012 ha ospitato i mondiali indoor di atletica leggera.

“Catalin, da anni in Italia, ha scelto il paese in cui vive – commenta Aldo Zanetti, presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto – è in attesa di ricevere la cittadinanza italiana per poter gareggiare nei campionati nazionali e soprattutto, se la meriterà, di indossare la maglia azzurra. La gara di domenica sarà un palcoscenico internazionale di valore e Catalin dovrà davvero dare il meglio, per stare al passo con i forti ottocentisti che troverà al suo fianco.

Il lavoro che sta facendo, da anni, con Lionello Bettin, è stato graduale ma inarrestabile.
Di fatto è uno dei migliori under 23 d’Italia, ma l’obiettivo è continuare a migliorarsi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button