Pordenone

Caso Comina/L’Aeroclub di Pordenone non è più nella lista della Protezione Civile

L’Aeroclub di Pordenone non è più nell’elenco regionale delle organizzazioni di volontariato che svolgono attività di Protezione Civile.
La vicenda è nota: un’inchiesta ancora in corso punta il dito sulle reali attività del club che mai si sarebbe speso per la Protezione Civile, pur ricevendo cospicui fondi.

Sulla vicenda torna oggi Renzo Liva.
L’esponente della segreteria regionale Pd commenta: “Da parte nostra nessuna speculazione né pregiudizi su una vicenda intricata e da tempo al centro di controversie di varia natura: aspettiamo gli sviluppi e i relativi atti.
Dobbiamo però notare che questa vicenda, in cui si intersecano politica e competenze istituzionali di enti come Comune e Regione, fa sorgere momenti di contraddizione evidenti”.

“Non sfugge che il presidente dell’Aeroclub indagato sulla scorta di quegli accertamenti e ricorrente al TAR contro il provvedimento della Regione – spiega l’esponente dem – sia un consigliere regionale che sostiene la Giunta che quel decreto ha emanato.
Un primo insegnamento da far proprio sarebbe l’opportunità di lasciare incarichi e rappresentanze quando si viene eletti consiglieri regionali.
L’altro, di carattere generale, riguarda la necessità che la Regione svolga istruttorie più puntuali sui soggetti cui eroga le risorse”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button