Venezia

Carabinieri ritrovano 50mila euro di refurtiva: due denunciati

I carabinieri di Venezia Burano sono intervenuti, per un furto che si era da poco consumato in una gioielleria del luogo.
Il proprietario, assieme a gente del posto si era messo all’inseguimento dei malfattori che sono stati poi raggiunti dai militari, uno era presso un imbarcadero, l’altro era già sul vaporetto, pronti a fare ritorno sulla terraferma.

I ladri, un uomo e una donna, con la scusa di acquistare un orologio si sono fatti aprire la cassaforte del negozio e, distraendo il proprietario, hanno sottratto un rotolo con svariati gioielli in oro, del valore complessivo di circa 50 mila euro.

Il proprietario, resosi conto dell’accaduto ha cercato di fermare la fuga della coppia che però è riuscita ad allontanarsi.
Durante la fuga, l’uomo ha approfittato per disfarsi del rotolo di gioielli, nascondendolo in un parco poco lontano.

La coppia, con svariati precedenti, è stata accompagnata in caserma e denunciata a piede libero, mancando il corpo del reato.
Una volta usciti dalla caserma, i carabinieri ha seguito la coppia in abiti civili e a distanza nella speranza che i due tornassero sul luogo per recuperare il bottino.

I malfattori si sono imbarcati su un taxi acqueo, hanno fatto più volte il giro dell’isola e infine sono sbarcati nei pressi di un parco giochi.
Mentre erano in procinto di recuperare il rotolo rubato, sono stati riconosciuti da alcuni isolani, che, ignari del fatto che i Carabinieri li stessero pedinando, sono intervenuti, mettendo la coppia nuovamente in fuga.
A questo punto i Carabinieri hanno sottoposto l’area al setaccio e ritrovato il rotolo contenente i gioielli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button