Treviso

Carabinieri arrestano a Castelfranco “cannibale” delle auto. In fuga altri due complici

L’allarme di un’autofficina, situata nella zona artigianale di Castelfranco Veneto, è scattato nella tarda serata di ieri e i proprietari hanno subito allertato i Carabinieri che si sono precipitati sul posto con una pattuglia del Radiomobile.

All’arrivo dei militari 3 malviventi sono saliti su un’Alfa Romeo 159, rubata dall’interno dell’officina, dove avevano manomesso il cancello e sfondata la vetrata, e si sono dati a precipitosa fuga.

I malviventi hanno imboccato a forte velocità la Regionale 53 Postumia, inseguiti dell’equipaggio Radiomobile, coadiuvato da altre 3 pattuglie dell’Arma di rinforzo.

Vistisi braccati, i malviventi hanno abbandonato l’auto, proseguendo la fuga a piedi.
La pronta reazione dei Carabinieri ha permesso di bloccare uno dei 3 soggetti, che aveva frattanto scavalcato la rete di recinzione di alcuni terreni attigui, mentre i 2 complici facevano perdere le loro tracce tra i campi.

Nelle mani dei militari è finito un pregiudicato romeno 39enne, senza fissa dimora, arrestato in flagranza di furto aggravato.
Sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di numerosi strumenti da scasso, una torcia e una radio ricetrasmittente.

Condotto negli uffici della Compagnia, gli accertamenti sul 39enne hanno permesso di identificarlo, risultava con altre generalità, e su di lui pendeva un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Asti, deve scontare 2 anni di reclusione, per furto in abitazione e furto aggravato, commessi nel 2016 nelle province di Torino e Cuneo, attraverso la “cannibalizzazione” di autovetture di grossa cilindrata, a cui aveva sottratto varia componentistica.

Il pregiudicato si trova ora rinchiuso in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button