Venezia

Caorle/Tre consiglieri chiedono al Sindaco di chiarire voci di positività covid a scuola

Caorle – Qual’è ad oggi la situazione riguardante il Covid nel comune di Caorle?
Ci sono dati relativi a possibili contagi dei quali non si sa nulla?

Sono queste alcune domande che i consiglieri comunali della Lista Civica Miollo Sindaco, Carlo Miollo, Luca Antelmo e Rosanna Conte della Lega, rivolgono al Sindaco in una interpellanza urgente a risposta scritta depositata oggi.

Nella premessa si evidenzia come vi siano delle “preoccupazioni emerse da parte di diversi cittadini secondo le quali ci sarebbe la presenza di alcuni contagi, soprattutto nell’ambiente scolastico, da Covid19, di cui non vi sarebbero comunque ancora notizie certe e fondate”.

I tre consiglieri sottolineano che “vi è comunque la necessità di fornire chiarimenti al riguardo, sia se tali preoccupazioni dovessero infondate, evitando quindi che si possano poi aumentare inutili timori, e sia, e soprattutto, se invece dovessero rivelarsi purtroppo veritiere”.

Sempre in premessa Miollo, Antelmo e Conte rilevano che “ad oggi da parte del Sindaco non vi è una adeguata informazione in merito al Covid, stante ancor più l’aggravarsi del quadro complessivo riguardante il Covid19” e chiedono pertanto di conoscere com’è esattamente la situazione sul territorio comunale e se il Sindaco è a conoscenza di casi di contagio che riguarderebbero a quanto pare il mondo della scuola.

“Da parte nostra – dice il capogruppo Carlo Miollo – vorremmo anche essere informati da parte del Sindaco in qualità di consiglieri comunali, anche per dare risposte certe alle domande che ci vengono fatte dai cittadini, e da qui la nostra richiesta di attivare non solo una forma di comunicazione, quanto meno settimanale, per informare con continuità e tempestività la cittadinanza, ma anche se non si ritenga di provvedere ad istituire una Commissione ad hoc o, eventualmente, coinvolgere la Conferenza dei capogruppo per un monitoraggio costante della situazione.

Ciò – aggiunge Miollo – senza voler creare da parte nostra né allarmismi né turbative o paure, ma solo per far sì che in ambito comunale, come già avviene in diverse altre realtà, vi sia da parte del Sindaco una attenzione più efficace sia verso i consiglieri comunali che, soprattutto, verso i cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button