Treviso

Camionista senza regole si guadagna 7.500 euro di ammenda

Non è mancata qualche sorpresa nel corso dei controlli del fine settimana della Polizia Stradale di Treviso.
In autostrada, nel territorio di Roncade, il controllo di routine di un’auto ha portato a scoprire che il 39enne rumeno L.F. che la guidava avrebbe dovuto trovarsi dietro le sbarre, colpito da due ordini di carcerazione per l’esecuzione di una pena complessiva di 3 anni e 3 mesi di reclusione.
Condanne emesse dall’Autorità Giudiziaria di Firenze per i reati di ricettazione continuata, furto aggravato in concorso e inottemperanza alle normative sul soggiorno nel territorio nazionale.
Il 39enne è ora alla Casa Circondariale di Treviso.

Rumeno anche il 36enne alla guida di un autoarticolato d’immatricolazione straniera.
S.I. ha esibito agli agenti una documentazione abilmente contraffatta.
Come la Polizia rumena ha poi confermato.
L’autista è stato deferito all’Autorità Giudiziaria di Treviso per falsità materiale e i relativi “documenti”, patente di guida e carta di qualificazione, gli sono stati sequestrati.
Il 36enne si è visto elevare multe per quasi 7500 euro, per numerose infrazioni commesse alla guida, in particolare per il non rispetto dei tempi di guida e di riposo, oltre a violazioni amministrative.

Sempre lungo la viabilità ordinaria, S.C., di 23 anni, è stato denunciato perchè girava con in auto una mazza da baseball, pur non praticando quello sport…

Sembra che gli automobilisti controllati nella Marca trevigiana siano sempre più indisciplinati.
Le infrazioni accertate sono aumentate dalle 7.450 del secondo semestre 2019 alle 12.230 del secondo semestre 2020, mentre una buona notizia arriva dagli incidenti mortali rilevati dalla PolStrada, diminuiti del 50% nello stesso periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button