Home -> Treviso -> Calcio/Opitergina costretta a giocare a Motta di Livenza
Lo stadio opitergium

Calcio/Opitergina costretta a giocare a Motta di Livenza

Nota alquanto critica, quella pubblicata dalla Usd Opitergina sul proprio sito.
La società calcistica cittadina avvisa che mercoledì prossimo sarà costretta ad ospitare il Caorle-La Salute non nel suo legittimo rettangolo di gioco, ma a Motta di Livenza.
E spiega perchè.

L’incontro, valido per il Trofeo Regione Veneto, non si può disputare all’Opitergium perchè l’impianto non risponde alle norme di sicurezza richieste.
Non regole che arrivino a sorpresa, dato che anzi sono note da mesi, precisa la società che parla di situazione particolarmente critica, per lol stadio opitergino.

L’elenco riportato è impietoso:

“I fari di illuminazione del campo principale sono per più della metà non funzionanti; l’impianto di riscaldamento della zona spogliatoi è precario, l’impianto idraulico della zona tribune è corroso con perdite d’acqua importanti che gravano sulla bolletta da pagare da parte della Società.

I servizi sotto la tribunetta piccola sono praticamente inutilizzabili dal pubblico in caso di manifestazioni; l’impianto audio non è mai stato rinnovato e ammodernato ed ha creato disagi nella comunicazione, anche in sede di recenti manifestazioni di carattere internazionale. Infine le tribune: le rampe di accesso ed i servizi richiedono di essere adeguate alle nuove norme di sicurezza anche per quanto riguarda i diversamente abili”.

La nota prosegue ricordando che solo dopo molte insistenze, l’Amministrazione ha pianificato alcuni lavori urgenti, tuttavia parziali.
Se la situazione non cambierà, chiosa la nota della società opitergina, per garantire l’attività e i tornei giovanili nazionali della prossima primavera si dovrà guardare altrove, ad altri impianti sportivi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*