Friuli Venezia Giulia

Cade a 50 metri dalla vetta: frattura esposta della gamba

Tarvisio – Erano ormai a non più di 50 metri, un tiro di corda, dalla cima del campanile di Villaco, i due alpinisti triestini soccorsi ieri perchè uno di loro, il 46enne A.B., era caduto sbattendo violentemente sulla roccia.

Impossibile per lui sia continuare a salire che ridiscendere: si era procurato la frattura esposta di una delle gambe.

A trarlo d’impaccio sono intervenuti gli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico di Cave del Predil e quelli della guardia di Finanza di Sella Nevea.
Raggiunta la via Migliorini, quella che i due stavano completando, le squadre hanno atteso che le condizioni meteo consentissero all’elicottero di avvicinarsi alla parete.

Il ferito è stato recuperato sotto la pioggia battente, così come il suo compagno di cordata, grazie al verricello. Il 46enne è stato elitrasportato all’ospedale di Udine.

Assieme a loro era salita un’altra cordata, anche questa di triestini, poi scesi autonomamente dalla cima che avevano già raggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button