Venezia

Cà Foscari/Inaugurato l’anno accademico

Venezia – “È un’inaugurazione di Anno Accademico un po’ sui generis, ma oramai ci siamo abituati in questi lunghi mesi a dover ripensare tutto il nostro vivere, il nostro metodo di studio, la nostra capacità di relazione con i docenti, con i colleghi studenti, con la comunità che ci accoglie in una città, Venezia, che ha perso la ricchezza del vivere di proprio di voi studenti e docenti”.

Così l’Assessore all’Istruzione della Regione del Veneto Elena Donazzan è intervenuta oggi rivolgendosi al Magnifico Rettore Tiziana Lippiello, al personale docente e amministrativo, agli studenti dell’Università Ca’ Foscari di Venezia in un videomessaggio di saluto, portato anche a nome del Presidente Luca Zaia, in occasione dell’apertura del nuovo Anno Accademico.

“Questa città vi vuole, vi desidera e ci auguriamo che al termine di questo percorso di studi universitari possiate scegliere Venezia per costruire il vostro futuro”.
Con queste parole il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, si è rivolto alla comunità studentesca in occasione della cerimonia d’inaugurazione a cui ha preso parte, in rappresentanza dell’Amministrazione, anche l’assessore ai Rapporti con l’università Paola Mar.

All’evento, che si è svolto questa mattina online sul canale Youtube dell’Ateneo, hanno partecipato anche la neo ministra dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa, la Commissaria europea per l’Innovazione, la Ricerca, la Cultura, l’Istruzione e la Gioventù, Mariya Gabriel che ha tenuto la Lectio Magistralis, e l’assessore all’Istruzione, formazione, lavoro e pari opportunità della Regione Veneto Elena Donazzan.
Nel corso della cerimonia si sono succeduti gli interventi della rappresentante degli studenti, Irene Pizzolotto, e della rappresentante del personale tecnico amministrativo e dei collaboratori ed esperti linguistici Roberta D’Argenio.

Dopo il saluto di benvenuto della rettrice dell’Università di Ca’ Foscari, Tiziana Lippielllo, che ha sottolineato il coinvolgimento dell’Ateneo con iniziative e progetti per le celebrazioni dei 1600 anni della fondazione della città, “simbolo di bellezza e fragilità”, il sindaco ha dichiarato: “Faremo grandi cose per valorizzare l’Università e la città intera, affinché abbiate le condizioni migliori per studiare e vivere a Venezia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button