Treviso

Busta sospetta indirizzata al sindaco di Treviso

E’ lo stesso sindaco di Treviso Mario Conte a raccontare l’accaduto sui social: “Questa mattina mi è stata recapitata una busta contenente una polvere bianca sospetta.

Un gesto intimidatorio ma isolato, probabilmente da parte di qualcuno che non condivide le mie idee.
Era già successo l’anno scorso, con la stessa firma e la scritta “the end” anziché “twin towers”.

Esprimo solidarietà nei confronti dei dipendenti comunali degli Uffici Protocollo e Spedizioni che, per colpa di qualche pazzoide, dovranno osservare particolari protocolli sanitari e di sicurezza.

Massima fiducia nei confronti del lavoro delle Forze dell’ordine che sono intervenute prontamente e ora cercheranno di far luce sulla vicenda.
Io non ho paura e vado avanti a testa alta”, conclude il sindaco di Treviso.

L’ufficio protocollo dove è pervenuta la busta sospetta, è stato chiuso.
Quando è scattato l’allarme, sul posto sono giunti polizia locale, carabinieri e i vigili del fuoco del nucleo Nbcr che hanno preso in sonsegna il plico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button