Venezia

Brutale pestaggio in strada a Carpenedo: la Polizia locale individua i due aggressori

Indagini lampo, per la Polizia locale in servizio sul territorio tra Carpenedo e Favaro Veneto: nel giro di pochi giorni gli agenti sono riusciti a risalire ad entrambi gli aggressori che nei giorni scorsi, in pieno pomeriggio, si resero protagonisti di un brutale pestaggio.

Fatti accaduti all’incrocio tra via San Donà e via Monte Civetta, dove, allertati da un passante, gli agenti soccorsero un 30enne albanese che camminava in mezzo alla strada con il volto tumefatto e ricoperto di sangue.
Alla vista della Polizia Locale, altri due soggetti si diedero alla fuga.

Uno, un 25enne anche lui albanese, fu bloccato dopo un breve inseguimento, mentre il compare fu identificato pochi giorni dopo: si tratta di un 22enne anche lui della stessa nazionalità.

Sul luogo dell’aggressione è stato poi trovato un cacciavite senza manico lungo 16 cemtimetri con evidenti tracce di sangue.

Anche le testimonianze raccolte subito dopo il fatto hanno suffragato quanto appariva evidente: i fuggitivi avevano aggredito a calci e pugni la vittima per strada, utilizzando anche il cacciavite.
Entrambi sono stati denunciati.

Il ferito, che ha sporto denuncia-querela nei confronti dei picchiatori, è stato trasportato in ospedale da un’ambulanza del Suem 118, dove gli è stata riscontrata la frattura del setto nasale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button