Home -> Veneto -> Bilancio Polfer: Ferragosto nelle stazioni del Veneto

Bilancio Polfer: Ferragosto nelle stazioni del Veneto

E’ di 2.349 identificati il bilancio dei controlli attuati da agenti della Polizia Ferroviaria per il Veneto durante la settimana di Ferragosto.
In concomitanza con l’aumentato dei viaggiatori, è stata intensificata l’attività di prevenzione e repressione dei reati, in particolare negli scali di Padova, Venezia-Mestre e Venezia S. Lucia, dove gli operatori Polfer si sono adoperati anche per far rispettare le norme anti Covid.

Denunciate all’Autorità Giudiziaria 14 persone: in particolare nella stazione di Venezia-Mestre gli Agenti della Sezione Polizia Ferroviaria hanno proceduto nei confronti di due persone per rifiuto a declinare le generalità e nei confronti di altre due per resistenza a Pubblico Ufficiale e, per una di queste, anche per oltraggio.

Nella stazione di Padova un 31enne libico, privo di documenti e di permesso di soggiorno, è stato indagato per inosservanza della normativa sull’immigrazione, ed un suo connazionale per atti osceni nei confronti di un minore.
Un altro straniero è stato indagato per rapina, ed inoltre sono state emesse due denunce per violazione del divieto di ritorno a Padova, una per rifiuto di fornire le generalità e una per violazione del DASPO urbano.
Nello scalo patavino è stata anche rintracciata una 25enne nigeriana che, già risultata positiva al Coronavirus, era fuggita dal locale ospedale.

Infine, nella stazione di Conegliano Veneto, è stato denunciato un cittadino tedesco che aveva colpito il Capotreno durante il servizio di controllo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*