Prendi nota

Belluno/Già 2 mila firme raccolte dalla petizione per la riapertura dei centri di recupero animali selvatici

Belluno – Ha superato le 2 mila firme in pochi giorni la petizione lanciata su Change.org da Cristiano Fant, cittadino veneto che chiede alle autorità locali la riapertura dei centri per il recupero per gli animali selvatici in provincia.
“La Provincia di Belluno”, spiega il testo, “è un territorio montano immerso nel verde, ricchissimo di animali selvatici di ogni specie, patrimonio indisponibile dello Stato, come ricorda la legge.
Un patrimonio che non sembra meritevole dell’interesse della Regione Veneto e della Provincia stessa.”

“Mancano infatti le strutture fondamentali per il recupero e le cure”, denuncia il promotore; “i CRAS (Centro Recupero Animali Selvatici) previsti dalla normativa ed il servizio di soccorso ai selvatici vittime di incidenti negli orari serali e notturni. Strutture un tempo presenti.
I bellunesi sono stanchi di vedere caprioli, volpi, tassi, ricci, lepri, rapaci, costretti ad ore di sofferenza sull’asfalto o al limitare del bosco a causa delle mancanze degli organi preposti alla tutela; stanchi di dover chiamare invano personale debitamente pagato per eseguire interventi, che non vengono effettuati.
Gli animali selvatici sono parte dell’ambiente in cui viviamo, bellezza, ricchezza e fascino del bosco, dei prati su cui li vediamo muoversi.

“La tutela degli animali selvatici”, conclude il testo, “si profila in linea con le Direttive CE sulla tutela della biodiversità. La Provincia di Belluno decisamente in contrasto con quanto richiesto dalla CE.
Chiediamo la riapertura dei CRAS, con presenza di personale adeguatamente preparato che lavori all’interno e di un servizio di pronto soccorso per gli animali selvatici vittime di incidenti H24, nel rispetto delle leggi vigenti e del diritto alla vita e alle cure per ogni essere vivente.”

LINK ALLA PETIZIONE https://www.change.org/p/regione-veneto-assessore-cristiano-corazzari-provincia-di-belluno-ripristino-di-cras-e-primo-soccorso-animali-selvatici-investiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button