Treviso

Bei soggetti/Non lo vogliono e lui spacca tutto

Tanto ha insistito che alla fine si è guadagnato il divieto di tornare a Treviso per i prossimi 3 anni.
E’ la decisione presa dalla Questura per il 30enne palermitano F.F.

Ieri mattina l’uomo si è ripresentato più volte ad una struttura di accoglienza che si trova in centro città.
Sempre respinto, all’ultimo tentativo si è fatto violento, inveendo contro gli operatori della struttura, rovesciando una scrivania ed altri suppellettili e arrivando perfino a dare una testata ad uno dei presenti.
Una capocciata che al poveretto (la vittima, non lui) ha causato anche del sanguinamento.

Avvisata la Polizia, è poi toccato agli agenti bloccarlo ed accompagnarlo in Questura, dove si è calmato solo dopo diverse ore.
L’uomo, che era già stato allontanato in passato dalla struttura a causa dei suoi innumerevoli comportamenti aggressivi ed alle plurime violazioni del regolamento interno, pretendeva di rientrarvi e al “no” dei responsabili era andato su tutte le furie.

Ora è stato tratto in arresto per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e minacce gravi.
Non il suo peggio, al vero, considerati i suoi trascorsi di polizia per violenza sessuale, rapina in abitazione, furto in abitazione ed altri reati contro la persona ed il patrimonio.

In attesa del rito direttissimo, gli è stata notificata la misura di prevenzione del divieto di ritorno nel Comune di Treviso per 3 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button