Pordenone

Bcc pordenonese e Monsile/Utile oltre i 9 milioni di euro

BCC Pordenonese e Monsile ha presentato oggi i risultati di bilancio dell’istituto che, dall’aggregazione dello scorso anno, ha incrementato il numero di soci del 6%, raggiungendo complessivamente i 18.200 soci e diventando così la seconda BCC del gruppo Iccrea nel triveneto per numero di aderenti.

BCC Pordenonese e Monsile oggi può contare su 58 filiali dislocate su un territorio di 93 Comuni a servizio di oltre 77.900 clienti (+5%) che ogni giorno potranno confidare sull’impegno e sull’esperienza di 407 dipendenti.

I soci, che si riuniranno in assemblea il 18 giugno in forma virtuale, saranno chiamati ad approvare i bilanci di BCC Pordenonese e di BCC Monsile che per il 2019 si presentano per l’ultima volta ancora in forma non aggregata. I due istituti che da dicembre 2019 operano già all’unisono hanno generato un utile complessivo di 9,2 milioni di euro, che andranno a rafforzare il patrimonio della Bcc Pordenonese e Monsile. I soci saranno inoltre chiamati ad approvare lo stanziamento di oltre 700 mila euro che sarà destinato a opere di beneficienza e sostegno alle associazioni di Friuli Venezia Giulia e Veneto, nel pieno spirito mutualistico che ispira da sempre l’operato delle due Banche di Credito Cooperativo.

I due istituti possono inoltre vantare un attivo complessivo di oltre 2,5 miliardi di euro – che li colloca al terzo posto fra le realtà del credito cooperativo operanti fra Veneto e Friuli Venezia Giulia – e affidabili indici patrimoniali, per solidità e redditività. La raccolta diretta aggregata supera i 2,1 miliardi di euro e il patrimonio ammonta a 186 milioni di euro, cui si affiancano indici di bilancio performanti (CET-1 Ratio del 13,61%; NPL ratio lordo del 8,22%).

Nel 2019 credito complessivo erogato alle imprese ammonta a 146 milioni e quello alle famiglie ammonta a 103 milioni con un incremento del 20% rispetto all’anno precedente segno tangibile della capacità dell’istituto di supportare il territorio – imprese e famiglie – di Veneto e Friuli Venezia Giulia nella realizzazione di nuovi progetti e iniziative.

Nel dettaglio:
• BCC Pordenonese ha registrato, nel 2019, oltre 7.6 milioni di euro l’utile di esercizio (+9.3% rispetto al 2018), quasi 43.000 i conti correnti con + 1.200 unità. Tutte le attività principali mostrano performance in crescita: in particolare i crediti alla clientela si sono attestati a fine anno a 1,2 miliardi di euro (+7,7% rispetto al 2018), a conferma del forte supporto della banca ad aziende e famiglie del territorio.
• BCC Monsile nel 2019 ha registrato oltre 1,5 milioni di euro di utile d’ esercizio. L’andamento dell’Istituto mostra segnali più che positivi con più 350 conti correnti attivati nel 2019. Le attività principali mostrano performance in crescita, in particolare, i crediti alla clientela a fine anno hanno superato gli 813 milioni di euro (+1,2% rispetto al 2018).

Gli investimenti per oltre 2,6 milioni di euro hanno riguardato in particolare la dotazione tecnologica dell’istituto e delle filiali: le Aree Cassa Self sono passate da 4 a 8 postazioni e oggi sono presenti nelle filiali di Azzano Decimo, Borgomeduna, Concordia Sagittaria, Fiume Veneto, Pordenone, Prata, Pravisdomini e San Vito al Tagliamento. Un servizio particolarmente apprezzato dai commercianti che possono operare in autonomia con versamenti, bonifici, prelievi e pagamenti e altre operazioni con orario continuato dal lunedì al venerdì dalle 7.45 alle 20.30 ed il sabato, dalle 7.45 alle 13.30. Di rilievo le 24 postazioni ATM Self, operative 7 giorni su 7 (dalle ore 6 alle ore 24), presenti nelle filiali del Veneto di Monastier di Treviso, Olmi di San Biagio, Meolo, Carbonera, Musile di Piave, Motta di Livenza, Fossalta di Piave, Mussetta di San Donà, Mogliano Veneto, Ponte di Piave, San Donà di Piave (Piazza A.Rizzo, 9), Quinto di Treviso, Mestre, Dosson di Casier, Casier, Casale sul Sile, Lanzago di Silea, Roncade, Breda di Piave, Chiarano, Treviso Centro, c/o Centro Commerciale Arsenale, Conscio, Passarella di San Donà che offrono un’ampia gamma di operazioni in autonomia, dai versamenti di assegni bancari, assegni circolari, banconote, prelevamenti, bonifici, pagamenti di Mav, pagoPA, ricariche telefoniche ai movimenti e al saldo del conto. Servizi che si aggiungono alle postazioni ATM evolute, presenti nelle filiali di Aviano, Pramaggiore, San Stino di Livenza e Tiezzo, Eraclea Mare, Camping Porto Felice e prossimamente anche nella nuova filiale di Ormelle.

Per quanto riguarda le nuove aperture previste nel 2020 il prossimo 25 maggio sarà aperta la nuova filiale di Ormelle per meglio presidiare il territorio trevigiano. Novità in vista anche per il territorio veneziano e in particolare per il litorale di Jesolo, punto nevralgico delle attività turistiche della costa veneta. A breve infatti il centralissimo sportello virtuale di Jesolo di Via Aquileia sarà raddoppiato nella superficie e nell’operatività. Una vera e propria filiale che potrà contare sulla presenza di tre professionisti per affiancare gli imprenditori e i commercianti locali nella difficile ripartenza, considerato che il settore turistico è uno dei più colpiti dalla crisi, ma verso il quale c’è molta attesa per una pronta ripartenza.
Il Piano Strategico 2020-2023 che Bcc Pordenonese e Monsile ha adottato sta già dando i primi risultati, nonostante l’avvento della pandemia i cui primi effetti si sono già visti a partire dal mese di marzo ma che si manifesteranno, in particolare, a partire dal secondo trimestre dell’anno.
I dati della prima trimestrale di quest’anno ci confermano risultati sostanzialmente in linea con lo scorso esercizio (somma delle due Banche Pordenonese e Monastier e del Sile) espressione di una banca solida, importante e con un forte radicamento territoriale.
Secondo le linee guida del piano strategico, la raccolta diretta è prevista stabile nel 2020 ed in crescita dell’1,34% nel 2021, con ulteriori rafforzamenti negli anni seguenti; tale andamento tiene conto anche della volontà di incrementare in maniera decisa la raccolta indiretta che nel quadriennio è prevista in crescita di oltre il 30%.
Con riferimento al margine d’interesse si prevede che lo stesso resti sostanzialmente stabile nel 2020 per poi aumentare a partire dal 2021 attestandosi nel 2023 a circa 42,5 milioni di euro. Per quanto riguarda il margine d’intermediazione è prevista una decrescita di circa il 2,3% nel 2020 ed un incremento nel successivo triennio per effetto sia dell’andamento del margine di interesse, sia della dinamica positiva delle commissioni nette (aumento di oltre il 20% rispetto al 2019).

L’impegno per contrastare gli effetti economici della pandemia COVID-19

Banca di Credito Cooperativo Pordenonese e Monsile vuole continuare a essere punto di riferimento chiaro e rassicurante, anche in termini di impatto positivo sulla vita economica e sociale, vicina ai soci e ai clienti per consigli e proposte che aiutino le persone in difficoltà a superare momenti difficili e a ripartire più forti di prima.
Il 2020 ci ha subito messo alla prova, e il Consiglio di Amministrazione della Banca ha posto in atto azioni concrete per affrontare con positività il futuro, al fianco delle proprie comunità e delle imprese del territorio in cui opera in un periodo di forte incertezza e difficoltà a causa della pandemia.

Ad oggi le iniziative intraprese hanno riguardato:
• Plafond di 10 milioni di euro per linee di credito dedicate con iter semplificato e condizioni agevolate, in collaborazione con i confidi locali e le associazioni di categoria per sostenere il sistema produttivo, le nostre imprese e i nostri territori, in particolare i settori turistico, commerciale, pubblici esercizi e servizi, maggiormente colpiti dall’emergenza Covid-19.
• Polizza assicurativa “Andrà tutto bene”, totalmente gratuita, a beneficio della maggior parte degli oltre 18 mila soci, fino al 71esimo anno di età, con una diaria per ricovero e una diaria forfettaria nel caso di ricovero in terapia intensiva per aver contratto il Covid-19, valida fino al 31 dicembre 2020.
• Donazione di 100.000 euro a favore della Protezione Civile per specifiche esigenze sanitarie nei territori delle Regioni Friuli-Venezia Giulia e Veneto e ulteriori 13 mila euro provenienti dalla Raccolta Fondi “Aiutaci ad Aiutare il nostro territorio”.

Ad oggi le richieste di erogazione prestiti alle imprese fino a 25.000 € garantititi dallo Stato sono state 1024. L’importo medio è attorno 21.100 euro. La banca ha deciso di erogare subito le somme, senza attendere l’approvazione del Mediocredito Centrale, oggi sono in corso verifiche di fattibilità per mutui da erogare con garanzia al 90% per circa 30 milioni di euro, inoltre sono stati concessi finanziamenti per liquidità aziendale dal 20 marzo sino ad oggi per circa 10 milioni di euro. Tradotto: in poco più di due mesi BCC Pordenonese e Monsile ha erogato circa 85-90 milioni di euro al territorio.
Per la gestione di queste richieste la banca ha creato una task force dedicata per una gestione veloce e snella dell’iter cui è stato applicato un percorso agevolato (solo un modulo della domanda scaricabile dal sito da presentare unitamente ai documenti relativi al reddito dell’azienda) affinché ciascuna domanda potesse essere evasa nell’arco di pochi giorni.

L’impegno verso i soci e i territori

Le due Banche di Credito Cooperativo nel 2019 hanno contribuito con un totale di 676 mila euro di erogazioni liberali e sponsorizzazioni realizzando oltre 600 interventi a favore del mondo dell’associazionismo, del volontariato, della scuola, del sociale e delle istituzioni del territorio, senza contare il sostegno somministrato al tessuto sociale tramite l’operato della Fondazione Bcc Pordenonese, dell’Associazione “San Pietro Apostolo” onlus e dell’Associazione mutualistica “Monsile con Te”. Nel dettaglio BCC Pordenonese ha erogato 627 mila euro a fronte di 482 erogazioni e BCC Monsile 49 mila euro per 120 interventi.

Tra le iniziative realizzate vanno ricordati i Premi allo Studio a favore di 108 studenti residenti nelle due regioni, per valorizzare e sostenere il percorso formativo dei giovani che si sono distinti per meriti scolastici nei vari indirizzi formativi.

La novità per il 2020 è la partecipazione al “101ST CHALLENGE” frutto di una collaborazione fra BCC Pordenonese e Monsile ed il Campus Treviso di Ca’ Foscari, per sostenere percorsi di imprenditorialità e studio nel Campus di Treviso. Nonostante il lockdown i 7 team degli studenti del Campus Treviso dell’Università Ca’ Foscari hanno potuto affinare ulteriormente i loro progetti imprenditoriali. Venerdì 12 giugno alle ore 15:00, sulla piattaforma on line di Ca’ Foscari si terranno, in forma virtuale, la presentazione dei progetti e le valutazioni della giuria di esperti, inoltre tutti coloro che vorranno partecipare all’evento potranno anche esprimere il proprio voto di preferenza e contribuire alla scelta del team vincitore.
La partecipazione on line è libera, previa pre-iscrizione su www.unive.it/selisi che permetterà di ricevere il link e codice di accesso alla piattaforma.

Le nuove modalità per l’Assemblea dei soci

A seguito dell’avvento della pandemia da COVID-19 il “Decreto Cura Italia” ha previsto che le assemblee possano svolgersi in modalità “a porte chiuse” con lo scopo di evitare assembramenti di persone che potrebbero favorire la diffusione del contagio.
Il Consiglio di Amministrazione della BCC Pordenonese e Monsile, nel rispetto delle norme che mettono al primo posto la tutela della salute individuale e collettiva, ha deciso di convocare l’Assemblea ordinaria dei soci per il giorno 15 giugno 2020 alle ore 17.00, in prima convocazione, e per il giorno 18 giugno 2020 alle ore 15.00 in seconda convocazione presso la sede della Banca di Credito Coo¬perativo, in Azzano Decimo, via Trento n. 1, adottando le modalità per garantire la massima protezione dei soci.

In particolare, la partecipazione dei soci avverrà senza accesso ai locali assembleari, esclusivamente conferendo delega al Rappresentante Designato, per consentire a ciascuno di esprimere il proprio voto sugli argomenti all’ordine del giorno, senza partecipare fisicamente all’incontro. Il Rappresentante Designato incaricato dalla BCC Pordenonese e Monsile è il Notaio Dott. Gaspare Gerardi, domiciliato presso il suo Studio di Pordenone, in viale Trento 44.
I soci sono chiamati a conferire delega con le istruzioni di voto sui punti all’ordine del giorno, mediante un apposito modulo, entro il 12 giugno 2020. Tutti i documenti sono reperibili sul sito www.bccpm.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button