Friuli Venezia GiuliaVeneto

BCC Pordenonese e Monsile devolve fondi per emergenza Covid-19 in FVG e Veneto

Il Consiglio d’Amministrazione di BCC Pordenonese e Monsile, nuova realtà bancaria sorta a dicembre 2019 dall’aggregazione dei due istituti di BCC Pordenonese e BCC Monsile, ha deciso di stanziare la somma di 100mila euro a favore dei territori del Friuli Venezia Giulia e del Veneto, colpiti dall’emergenza dovuta all’epidemia di Covid-19.

La banca di credito cooperativo è in costante contatto con i vertici della Giunta di entrambe le Regioni per coordinare al meglio l’impiego e la destinazione dei fondi deliberati, attendendo disposizioni su quali saranno le realtà prescelte – in primis strutture ospedaliere e Protezione Civile – dove indirizzarli velocemente. L’obiettivo è quello di canalizzare la somma a favore degli specifici territori delle due Regioni che, viste le urgenze, necessitano maggiormente di interventi dedicati.

L’iniziativa segue le misure già intraprese nelle scorse settimane che hanno visto BCC Pordenonese e Monsile, insieme a CentroMarca Banca, attivare un plafond del valore totale di 20 milioni di euro per il rilancio del comparto turistico, commerciale e dei servizi nel Nordest.

BCC Pordenonese e Monsile, come banca aderente al gruppo Iccrea, ha inoltre recentemente aderito alla raccolta fondi organizzata con il supporto di Federcasse e in coordinamento con il Ministero della Salute, che coinvolgerà tutte le aziende del Credito cooperativo del territorio nazionale con l’obiettivo di rafforzare le unità di terapia intensiva e sub-intensiva degli ospedali ed eventualmente acquistare apparecchiature mediche. Ogni BCC del Gruppo Iccrea potrà versare e invitare soci, dipendenti, clienti e comunità locali a offrire un contributo sull’apposito conto corrente, aperto presso Iccrea Banca: Iban IT84 W0800003200000800032006

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button