Veneto

Barista al lavoro senza Green Pass, in nero e con reddito di Cittadinanza

Verifiche sul green pass: a Padova, la Guardia di Finanza che controllava il personale di un bar in un
quartiere del centro, ha trovato al lavoro un dipendente che ne era sprovvisto.
Per tale ragione, sono stati sanzionati sia il lavoratore sia il datore di lavoro per non avere osservato il rispetto
delle misure di contenimento contro la diffusione del COVID-19.

Tuttavia, i militari non si sono limitati ad approfondire se fossero rispettate le norme anticovid, controllando anche la posizione
lavorativa del dipendente e constatando che lavorava “in nero” da oltre un mese.
In questo caso, le Fiamme Gialle hanno provveduto a segnalare il titolare del bar agli Enti competenti per l’applicazione delle relative sanzioni.

Le sorprese però non erano ancora finite.
E’ infatti emerso che il lavoratore percepiva indebitamente il reddito di cittadinanza da marzo del 2021.
Per questo è stato deferito all’Autorità giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button