Pordenone

Barcis/”Nuove concessioni per cave in pianura, mentre per sghiaiare il lago si dovrà pagare”

“Oggi, finalmente, dopo oltre 6 mesi dal nostro deposito come Open Sinistra Fvg, è stata data in Commissione Ambiente dall’Assessore Scoccimarro la risposta circa il progetto per lo sghiaiamento del lago di Barcis”.
Si esprime così, in una nota, il consigliere regionale Furio Honsell.

“Ebbene il cosiddetto “Progetto Aprilia” esiste – si legge ancora nel comunicato – ma i dettagli su quale delle proposte verrà adottata, quando lo sarà, e a spese di chi verrà fatto, rimangono ancora incerti.

La situazione è critica in quanto dall’inizio della concessione idroelettrica, decenni fa, l’invaso si è ridotto di circa la metà della sua capacità. In occasione di ogni periodo di piogge intense c’è ansia diffusa presso i cittadini, preoccupati che il livello del lago possa diventare ingestibile e pericoloso per l’abitato”.

“È paradossale – sostiene il consigliere – che si continui a dare autorizzazioni a cave di ghiaia in pianura, quando ci sono 11 milioni di metri cubi di ghiaia per il cui asporto si dovrà pagare.
Il progetto prevede una spesa ingentissima e non sembra corretto che se ne debba accollare il pubblico, solo perché la società concessionaria opera con una tipologia di concessione ormai superata”.

“Il rischio è – conclude Honsell – che fino a quando non ci sarà la gara per la nuova concessione tra alcuni anni, nessuno metta mano a questa grave situazione, che inoltre rende meno efficace la stessa derivazione idroelettrica. Come Open Sinistra Fvg manterremo un alto livello di attenzione su questa tematica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button