Treviso

Banca della Marca/A febbraio boom Superbonus: richieste quintuplicate

Orsago – Ammonta a 120 milioni di euro l’impegno stanziato da Banca della Marca per l’acquisto di crediti fiscali derivanti da Superbonus 110 e da altri interventi edilizi oggetto di detrazione.
Nonostante il rincaro delle materie prime e i ritardi nelle forniture abbiano gravemente rallentato l’attività dei cantieri, l’istituto di credito cooperativo trevigiano ha registrato nelle ultime settimane un boom di richieste di cessione.
A febbraio 2022 i contratti sono stati il 529% in più rispetto al febbraio dello scorso anno.

«Gli spazi per cedere crediti si assottigliano e siamo già al lavoro con Iccrea per recuperare capacità di compensazione aggiuntiva da altre Bcc del Gruppo – commenta Loris Sonego, presidente di Banca della Marca – Finora non abbiamo fermato il servizio, ma riteniamo serva qualche settimana per tornare a pieno regime.

In questo ultimo mese, d’altra parte, abbiamo registrato un fortissimo incremento di richieste in tutte le nostre filiali: dichiaranti “last minute”, ma anche tanti cittadini preoccupati dalle notizie sulle truffe, che si sentono più sicuri rivolgendosi a uno sportello fisico, rispetto a uno digitale.

Non abbiamo chiuso la porta a nessuno.
L’unico criterio selettivo che seguiamo, e abbiamo seguito fin dall’inizio, è quello di lavorare esclusivamente con nostri clienti conosciuti, aziende e professionisti del territorio di competenza: una scelta che ci permette di monitorare tutto il processo e presidiare i rischi.
Al momento nessuno dei crediti che abbiamo acquistato è stato interessato da truffe o indagini.».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button