Home -> Veneto -> Avviato censimento per i danni di sabato causati dal maltempo. Colpiti vigneti e colture estensive

Avviato censimento per i danni di sabato causati dal maltempo. Colpiti vigneti e colture estensive

L’assessore regionale all’Agricoltura Giuseppe Pan è in costante contatto con l’agenzia regionale Avepa per il monitoraggio puntuale dei danni subiti dagli agricoltori veneti a causa degli eventi temporaleschi e delle grandinate che hanno colpito tra sabato e domenica alcune aree del Veneto.

Gli ispettori di Avepa hanno già effettuato i rilievi in loco, nell’area dei Colli Euganei, dell’Estense e del Monselicense, fino a Solesino e Pozzonovo, nella Marca, dove ad essere particolarmente flagellati da grossi chicchi di grandine sono stati il Montello e Montebelluna, e nel Veronese, attraversato dalle sponde del Garda alla Bassa da una violenta e improvvisa ondata di maltempo, che ha causato pesanti danni in particolare a San Giovanni Lupatoto, Bovolone e Isola della Scala.

Anche alcuni territori del Basso Vicentino, in particolare Lonigo, Orgiano e Sossano, il maltempo ha scoperchiato tetti, abbattuto pali della luce, squassato vigneti e alberi da frutta.
Pioggia, vento e grandine si sono abbattuti con particolare intensità solo su fasce circoscritte del territorio regionale, ma hanno causato danni consistenti, soprattutto a vigneti, frutteti e colture estensive come il mais”.

“La Regione, insieme ai primi cittadini dei comuni coinvolti e alle associazioni di categoria – prosegue Pan – sta predisponendo un dossier sui danni infrastrutturali e colturali causati da grandinate e rovesci di questi giorni di luglio in modo da poter disporre di tutti gli elementi per avanzare richiesta per il riconoscimento dello stato di calamità”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*