CuriositàVeneto

Aurora boreale visibile anche sui cieli delle Dolomiti

Nella notte tra il 24 e il 25 settembre l’aurora boreale è stata osservata perfino sui cieli del nord Italia. Lungo tutto l’arco alpino tra l’1 e le 4 della notte il cielo ha assunto una tenue colorazione rossastra.
Trattandosi di un fenomeno del tutto inaspettato alle nostre latitudini purtroppo non è stato fotografato da nessuno ma per fortuna le innumerevoli webcam disseminate per il territorio hanno ugualmente ripreso il fenomeno (vedi webcam Cortina in foto).

Vedere l’aurora boreale al di sotto del 50° di latitudine è un fenomeno decisamente inusuale, pensate che la notte tra domenica e lunedì, le aurore si sono spinte fino a 45° di latitudine nord, equivale a dire alla stessa latitudine di una città come Padova e Venezia.

In genere le aurore boreali sono visibili soltanto in paesi come Islanda, Norvegia e Finlandia, quando però l’attività del Sole aumenta, e questo succede soprattutto durante i cicli solari di intensità più elevata, questo fenomeno può essere osservato anche a latitudini più basse.

Negli ultimi giorni le aurore sono state osservate anche in Germania, mentre nella notte tra lunedì 25 e martedì 26 una tenue colorazione rossastra è apparsa anche su località italiane come Cortina d’Ampezzo e le montagne del Sud Tirolo.

Articoli correlati

Back to top button