Venezia

ATVO progetta il suo futuro e intanto continua a garantire tutte le sue corse

Mentre non arretra di un passo il suo impegno nei confronti del territorio, nonostante la grave emergenza sanitaria che anche il Veneto Orientale sta vivendo, Atvo sta iniziando a progettare il futuro prossimo, con nuove idee e nuovi progetti.
“Stiamo lavorando ad alcuni progetti rivolti al mondo del turismo – anticipa il presidente di Atvo, Fabio Turchetto – ovvero per un settore molto importante per il territorio e per lo stesso trasporto pubblico e sul quale l’azienda ha sempre investito molto, ottenendo risultati molto gratificanti, in particolare nella risposta dei nostri utenti, italiani e stranieri. Oltre all’obiettivo, che già avevamo anticipato, dell’acquisto di nuovi busi, proseguendo con il progetto di rinnovo del parco-mezzi, tecnologicamente avanzati anche per il rispetto dell’ambiente, stiamo lavorando su nuove linee e nuove idee per agevolare il viaggio, anche per chi poi vuole scoprire il territorio in bici”. Atvo, inoltre, contatterà tutti i referenti esteri per pensare al dopo emergenza e ricostruire la fiducia nei confronti del nostro Paese.

Nel frattempo c’è da gestire l’emergenza.
Anche oggi Atvo ha garantito praticamente tutte le corse, sospese solo quelle di collegamento con gli aeroporti.
Continua costantemente la sanificazione di tutti i mezzi (sono complessivamente 303).
Ad oggi ATVO registra un carico massimo di 5 persone a corsa; su un bus che tiene 50 posti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button