Treviso

Attivo a Vittorio Veneto il covid hospital. 200 posti letto malattie infettive, 18 terapia intensiva

A seguito della riorganizzazione delle attività clinico assistenziali volta ad affrontare in modo ottimale l’emergenza Covid-19, il Presidio Ospedaliero di Vittorio Veneto, a far data da oggi verrà attivato come “Covid hospital”: all’interno dell’ospedale saranno attivati, progressivamente, 18 posti letto di Terapia intensiva, 20 posti in Pneumologia semi intensiva, e 200 di Malattie infettive.
L’attivazione del Covid hospital a Costa comporterà, consequenzialmente, la momentanea sospensione di tutte le attività clinico assistenziali non legate all’emergenza in corso.


Tutte le tipologie di attività chirurgiche in urgenza, tra cui la traumatologia ortopedica, le urgenze chirurgiche da pronto soccorso, le attività di ricovero di Medicina Fisica Riabilitativa, così come tutte le attività collegate al Punto Nascita verranno concentrate, a tutela degli assistiti per la fase dell’emergenza, presso il Presidio Ospedaliero di Conegliano.
A tal proposito, considerata la tipologia di utenti/pazienti che afferiscono al punto nascita dell’ospedale di Vittorio Veneto, che spesso si recano in ospedale con mezzi propri, si invitano tali utenti a recarsi, per eventuali accessi diretti, presso l’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia di Conegliano.
Resteranno inalterate, e quindi garantite, le sedute dialitiche per pazienti esterni.
Parzialmente riorganizzata, per rispondere al modificato ruolo dei due nosocomi di Conegliano e Vittorio Veneto, l’attività del Pronto Soccorso di Costa.
In particolare i pazienti con problematica non sospetta per Covid saranno fatti affluire al Pronto Soccorso di Conegliano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button