Treviso

Attacco hacker durante il convegno contro la violenza sulle donne

Sono tante, le manifestazioni in programma oggi per ricordare la Giornata contro la violenza sulle donne.
Alcuni programmati già ieri.
Tra questi, un webinar intitolato “La rete conto la violenza sulle donne”, preso di mira da anonimi hacker che si sono impossessati della piattaforma web inneggiando al fascismo, proiettando immagini di violenza e insultando i partecipanti, fra i quali c’erano rappresentanti del Telefono Rosa, del Centro Antiviolenza Treviso e della cooperativa LaEsse, oltre a numerosi sindaci e cittadini.
Massimiliano Paglini, che è fra i protagonisti di #in25x25: i volti della società civile contro la violenza sulle donne, iniziativa della Commissione Pari Opportunità del Comune di Treviso, stigmatizza l’episodio.

“Un attacco odioso e vigliacco contro importanti realtà della nostra provincia che sono in prima linea nella lotta contro la violenza sulle donne.
Quanto accaduto lunedì durante il convegno online organizzato da Pari opportunità in rete con i Comuni di Carbonera, Silea e San Biagio di Callalta è la dimostrazione, se ancora ce ne fosse bisogno, della necessità di continuare a puntare il faro sul dramma della violenza contro le donne, sia essa fisica, psicologica o economica”.

Massimiliano Paglini, segretario generale della Cisl Belluno Treviso, esprime poi piena solidarietà agli organizzatori.
“Fatti come questi ci ricordano che la violenza contro le donne nasce prima di tutto da un contesto culturale ancora oggi alimentato da stereotipi, da un linguaggio sessista e da una diffusa sottovalutazione della questione di genere, anche nei luoghi di lavoro. Bisogna smettere di dare per scontato che una donna, a parità di posizione di un collega uomo, debba ad esempio guadagnare meno – mediamente 1,50 euro in meno all’ora in provincia di Treviso -, così come vanno condannate senza se e senza ma le molestie, troppo spesso sottovalutate, sul posto di lavoro: sono atti ignobili”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button