Pordenone

Atletica/A Brugnera la mezza maratona esalta il kenyano Kimeli Kisorio

Podio di grande respiro internazionale alla 23esima edizione della Maratonina Comune di Brugnera-Alto Livenza, andata in scena in una mattinata con clima particolarmente favorevole.

La gara ha tenuto pienamente fede alla sua tradizione di sfida sempre molto qualificata, anche se probabilmente pochi pensavano che il kenyano Hosea Kimeli Kisorio, un habitué delle prove podistiche italiane da anni a questa parte, avrebbe dominato la scena in questa maniera, invece il portacolori della Libertas Orvieto ha fatto il vuoto alle sue spalle, chiudendo in 1h04’14” con un vantaggio di 1’13” sul connazionale Erick Muthomi Riungu, che ricordiamo vincere nello scorso autunno la Mezza Maratona di Crema.

Ancora una volta però bisogna dare atto ad Abdoullah Bamoussa di aver onorato al meglio la “gara di casa”.
Il portacolori dell’Atl.Brugnera Friulintagli, società organizzatrice, ha onorato in pieno il suo ruolo di campione uscente chiudendo terzo ad appena 6” da Riungu, mostrando una condizione già ottimale in vista della stagione su pista.

Vittoria kenyana anche fra le donne, con Ziporah Wanjiru Kingori che pur rimanendo lontana dal record della gara ha fermato i cronometri sul tempo importante di 1h14’44”.
Alle sue spalle l’etiope Asmerawork Bekele Wolkeba a 2’07” e l’azzurra Federica Bevilacqua (Trieste Atl.) a 4’58”.

La gara di Brugnera era chiamata ad assegnare anche i titoli regionali sulla mezza maratona, questi i nuovi campioni: Mattia Donda (Podisti Cordenons/PM), Francesco Nardone (Gemonatletica/SM), Abdoullah Bamoussa (Atl.Brugnera Friulintagli/SM35), Alessio Milani (Atl.Monfalcone/SM40), Dario Turchetto (Pol.Montereale/SM45), Federico Pivetta (Pol.Montereale/SM50), Marco Cicigoi (Maratona delle Città del Vino/SM55), Andrea Basei (Atl.San Martino/SM60), Calogero Fabrica (Anb Fiamme Cremisi/SM65), Sereno Molinaro (Atl.Buja/SM70), Oddo Salvadego (Atl.Brugnera Friulintagli/SM75), Antonella Franco (US Aldo Moro/PF), Federica Bevilacqua (Trieste Atl./SF), Erica Franzolini (Maratonina Udinese/SF35), Tamara Giorgi (Trieste Atl./SF40), Lucrezia Salvi (Gp Livenza Sacile/SF45), Marta Santamaria (Atl.Brugnera Friulintagli/SF50), Elena Cristina Floreani (Gs Aquile Friulane/SF55), Grazia Brachetti (Jalmicco Corse/SF60), Liliana Pessot (Pol.Libertas Porcia/SF65).

La giornata podistica prevedeva anche la prova sui 7,097 km, pari a un giro del circuito che per la mezza doveva essere compiuto per tre volte.
I migliori sono stati Pietro Sartore (Vicenza Marathon) in 21’39” e Arianna Del Pino (Atl.Malignani Lib.Udine) in 26’20”.
La gara, che aveva il patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia, della Provincia di Pordenone e dell’Amministrazione Comunale di Brugnera, è stata molto apprezzata dai tantissimi presenti, con molti volontari a gestire ogni servizio e ben 348 concorrenti che hanno completato i tre giri del circuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button