Home -> Prendi nota -> Asolo/Il programma del sabato del Festival del Viaggiatore
Eliana-Liotta-ph-Andrea-Massaro

Asolo/Il programma del sabato del Festival del Viaggiatore

Sono dodici gli incontri in programma per domani, sabato 28 settembre, nella seconda giornata del “Festival del Viaggiatore”, rassegna unica in Italia – in assoluto il primo evento culturale interamente dedicato al “viaggiatore” e al viaggio, inteso non necessariamente in senso fisico e geografico – che popola gli splendidi scenari della città di Asolo fino a domenica 29 settembre.

Si comincia alle 10.00 con “Le nuove passioni dei viaggiatori”: protagonista Simona Tedesco, direttore dela mensile Dove che, in dialogo con Francesca Visentin, racconterà come è cambiato il senso del viaggio e quali sono le motivazioni che spingono a intraprenderlo. Infinite sfumature di suoni e di emozioni saranno invece regalate ai “viaggiatori” da Damiana Natali, compositrice e direttrice d’Orchestra che alle 11.00 nella Villa La Pergola-Cipressina racconterà la sua passione per la musica conceita come creazione e donazione. Per gli amanti dei colori naturali, decorativi e terapeutici al tempo stesso, l’appuntamento è a mezzogiorno a Villa Il Galero dove Paola Barzanò, bioarchitetto, guiderà alla scoperta delle piante tintorie.

Sempre a mezzogiorno, nella Sala della Ragione, il festival si concede un’evasione nell’immaginazione erotica con l’inaugurazione della mostra “L’amore illustrato”, della giovane illustratrice e motion designer Giulia Rosa che, intervistata dal giornalista Alessandro Comin, parlerà di sensualità al femminile e della sua attività di disegnatrice capace di rappresentare con eleganza le pulsioni della coppia, tra cuore, sensi, cervello, invenzioni grafiche e tinte delicate.

Alle 12.30 al Caffè Centrale la giornalista e scrittrice Francesca Visentin presenta il suo libro “Padova al femminile”, una guida insolita che descrive la città ma anche la gente che la vive, con particolare attenzione al mondo delle donne. Il filone delle passioni del palato si inaugura alle 14.30 a Palazzo Fietta Serena con il “Viaggio del tè, tra riti e piaceri” con Livio Zanini, presidente dell’Associazione italiana cultura del tè, che in dialogo con Federica Augusta Rossi illustrerà usanze, tradizioni e provenienze esotiche della miscela diventata la bevanda più consumata al mondo dopo l’acqua.

Alla stessa ora, in sala Beltramini, si terrà l’inaugurazione di “Sottopelle”, mostra fotografica della ritrattista Silvia Pasquetto: un esperimento di forte impatto emotivo con trenta donne protagoniste di un progetto di nudo artistico nelle proprie case comunicando reciprocamente con una catena di lettere.
La giornalista Rai Maria Pia Zorzi presenterà l’avvenimento successivo, alle 15,30 in sala consiliare: quattro artigiani-artisti (Monica Bernini, Lorella Pellizer, Bruno Rech e Paolo Torresan) illustreranno le loro passioni tra seta, ceramica, legno e marmo travertino. Alle 16, nella villa dell’esploratrice e scrittrice britannica Freya Stark, sarà presentato il libro “Donne che fecero l’impresa”, con le storie di 23 imprenditrici venete di ieri e oggi narrate da altrettante scrittrici.

L’eleganza dell’Hotel Villa Cipriani ospita alle 17 la scrittrice e saggista Eliana Liotta che, in dialogo con la giornalista Candida Morvillo, parlerà dei suoi “25 passi per la felicità” presentando il suo ultimo libro “Prove di felicità”(ed. La Nave di Teseo). Il fotografo e ritrattista Lorenzo Capellini racconterà la sua passione e la sua vita, dai reportage in tutto il mondo al rapporto con alcuni dei massimi scrittori contemporanei, nell’incontro “L’obiettivo, il mio sesto senso” alle 17,30 nella Sala della Ragione. Si parlerà di vino e si brinderà con una degustazione alle 18 a Palazzo Fietta Serena con “I piaceri di Bacco”, incontro omaggio ai cinquant’anni di “Vino al vino” di Mario Soldati, il reportage che ha dato inizio al filone della letteratura e del turismo enogastronomico. L’evento, condotto dalla direttrice artistica del festival Emanuela Cananzi, è organizzato in collaborazione con l’associazione nazionale Città del Vino.

In serata, alle 20.30 al Teatro dedicato alla grande attrice Eleonora Duse che ad Asolo visse a lungo, l’assegnazione del Premio Segafredo Zanetti Città di Asolo “Un libro un film”, che rappresenta la declinazione letteraria del festival, primo e unico concorso nazionale dedicato alla narrativa per il cinema che premierà il libro ritenuto dalla giuria il più idoneo a diventare un’opera cinematografica. La serata sarà condotta da Maria Concetta Mattei, notissimo volto del giornalismo televisivo, e il premio sarà consegnato dall’attrice Kasia Smutniak, madrina della manifestazione. In finale cinque autori selezionati da una serie di librerie indipendenti in Italia e all’estero: Paola Cereda con “Quella metà di noi” (Perrone Editore), il piemontese Raffaele Riba con “La custodia dei cieli profondi” (66Th), la cividalese Erica Barbiani con “Guida Sentimentale per camperisti” (Einaudi), lo scrittore milanese Giulio Cavalli con “Carnaio” (Fandango) e l’autrice abruzzese Maura Chiulli autrice di “Nel nostro fuoco” (Hacca).

Fanno stabilmente parte della giuria tecnica del Premio, la critica cinematografica e vicedirettrice del bimestrale 8½ e del quotidiano online Cinecittà News (editi da Luce Cinecittà), Cristiana Paternò, lo scrittore e critico letterario Paolo Di Paolo, la scrittrice Michela Monferrini e la giornalista Daniela Amenta.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*