Curiosità

Arriva Angela, l’assistente virtuale del Comune di Treviso

Treviso – Con le nuove tecnologie informatiche e l’ingresso dell’intelligenza artificiale nel quotidiano, il Comune di Treviso ha deciso di adottare una nuova soluzione tecnologica per favorire il dialogo con il cittadino.
Si tratta di Angela, progetto nato dalla sinergia tra Comune di Treviso e QuestIT, azienda italiana specializzata nello sviluppo di tecnologie proprietarie di intelligenza artificiale.

L’assistente virtuale è dedicato al servizio demografico per supportare, guidare e facilitare il cittadino nella navigazione del sito del Comune attraverso tecnologie di browser automation, fino all’invio della documentazione all’utente.
Questo nuovo sistema, sviluppato tramite la piattaforma Algho, ha lo scopo di semplificare l’accesso alle informazioni relative ai servizi pubblici e la gestione delle prenotazioni per il rinnovo della carta d’identità.

Il nome non è una scelta causale: Angela Del Turco è stata infatti il primo consigliere comunale (e assessore) donna del Comune di Treviso dal 1951 al 1956.

«Il nuovo assistente virtuale consente di snellire il carico di attività di sportello e implementare l’efficienza e la velocità della gestione delle pratiche», sottolinea il sindaco di Treviso Mario Conte.
«Questa soluzione a disposizione della Pubblica Amministrazione rappresenta un importante passo in avanti per la trasformazione digitale della città di Treviso nell’ottica della dematerializzazione dei processi.

Questo strumento, che nelle sue declinazioni sui dispositivi mobili o nei siti di e-commerce sta facilitando la fruizione anche ai cittadini più anziani, in questa versione sviluppata per il Comune di Treviso darà un grosso aiuto in termini di efficienza e possibilità di arrivare con un semplice messaggio al servizio richiesto.
Anche grazie a questi servizi tecnologici possiamo dare seguito al processo di semplificazione e sburocratizzazione che deve caratterizzare il presente e il futuro della PA».

Il cittadino potrà usufruire del servizio sia da smartphone che da casa, attraverso un banner presente sul sito web del Comune (una fogliolina in sovrimpressione) dove potrà prenotare autonomamente un appuntamento o fissarlo online con un operatore.
La tipologia di riscontro potrà essere aggiornata nel tempo in base ai rilievi statistici sulle necessità e le istanze dei cittadini.
A titolo esemplificativo, basterà inviare il messaggio o rivolgere tramite microfono (installato sul pc o webcam) la domanda “Ciao Angela, come posso prenotare un appuntamento per la carta d’identità?” per avere una lista delle date e degli orari disponibili e fissare l’appuntamento allo sportello, con notevole risparmio di tempo.

«Lo sportello virtuale, dotato di intelligenza artificiale, è una innovazione destinata a cambiare definitivamente il rapporto con il cittadino, rendendo i servizi pubblici fruibili in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo», commenta Ernesto Di Iorio, Amministratore Delegato di Questit.


«Questa tecnologia porta avanti il progetto iniziato con altri comuni nel 2019 con l’obiettivo di proseguire nella sfida dell’amministrazione 4.0, con un prodotto specifico e innovativo realizzato su misura per la Pubblica Amministrazione, replicabile per altri servizi ed enti pubblici e privati».
Una seconda fase del progetto vedrà un’’integrazione per potenziare tutti gli altri servizi come quello dell’urbanistica, URP, cultura e turismo, ufficio tributi e molto altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker