Friuli Venezia Giulia

Arrestato il truffatore delle auto di lusso

E’ stato bloccato dai carabinieri subito dopo aver portato il figlio a scuola: lo cercavano da settimane, i militari, per dare esecuzione ad un ordine di carcerazione di due anni e 5 mesi emesso dalla Procura di Udine.

I carabinieri di Aurisina (TS) hanno così posto fine, almeno si spera, alla carriera truffaldina di un 48enne di Tavagnacco specializzato nella truffa del falso acquisto di auto di grossa cilindrata.

Infatti, è solito spacciarsi per acquirente di auto messe in vendita a trattativa privata on line.

Il suo modus operandi consisteva nel prendere appuntamento con il proprietario, presentandsi con una somma tra i 5.000 e i 15.000 euro, in banconote da 500 che chiedeva al venditore di cambiare in tagli da 100 o 50 euro, in modo da versarli alla propria banca e operare così il bonifico richiesto per acquistare il mezzo.

Alla consegna del contante in piccolo taglio, si allontanva con la scusa di controllare l’autenticità delle banconote e così spariva senza lasciare traccia.

Dopo essere risaliti a lui, i Carabinieri del Norm di Aurisina guidati dal maresciallo maggiore Angelo Musci, hanno iniziato a controllare i luoghi che sapevano solitamente frequentati dal 48enne e, grazie alla
collaborazione dei colleghi di Feletto Umberto, alla fine lo hanno rintracciato ed arrestato.

L’ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Udine è il frutto dell’attività investigativa conclusa della Compagnia di Tarvisio che nel giugno 2019 lo aveva denunciato per una truffa commessa nei confronti di un austriaco.
Ora il 48enne si trova al carcere di Udine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button