Pordenone

Arrestati 3 giovani sopresi dai carabinieri a trafugare cavi elettrici

Con i prezzi delle materie prime alle stelle, tornano a farsi vivo chi cerca di sottrarre cavi da cui recuperare il rame.
Domenica a Spilimbergo, quasi all’ora di pranzo, nella zona industriale nord, 3 ragazzi hanno tentato di mettere a segno quello che a prima vista poteva essere un furto molto facile: entrare in un capannone abbandonato, prelevare diverse decine di kg di cavi elettrici ed allontanarsi velocemente.

Purtroppo non hanno fatto i conti con la pattuglia dei Carabinieri di Spilimbergo, impegnata nell’attività di controllo del territorio, attirata da quella strana presenza in un capannone che dovrebbe esser chiuso.
I 3 ragazzi alla vista dei militari sono saliti a bordo di un furgone e sono partiti a velocità sostenuta.

Immediatamente fermati dalla pattuglia sono stati colti con la refurtiva a bordo (70 Kg circa di cavetteria in rame, una lampada d’emergenza ed un meccanismo di chiusura di una porta) e condotti presso la Compagnia Carabinieri di Spilimbergo per effettuare ulteriori accertamenti.

I tre ragazzi, risultati tutti di nazionalità rumena di 37, 26 e 22 anni domiciliati a Sequals, sono stati arrestati e tradotti in carcere, dove sono tutt’ora ristretti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button